L’acido folico aiuta a rimanere incinta?


Acido folico aiuta a rimanere incinta

Chiunque nella sua vita abbia avuto la gioia di vivere una gravidanza, ma anche tutte coloro che fanno di tutto per prepararsi al meglio per questo eventoOpens in a new tab., sanno bene che sia nei mesi precedenti al concepimento, che nei primi mesi della gravidanza, è consigliata l’assunzione di acido folico.

In questa breve guida cercheremo di capire per quale motivo l’acido folico sia un elemento così essenziale per vivere la gravidanza e inoltre proveremo a comprendere quale sia il suo effetto sul corpo della donna.

In tanti infatti pensano che l’acido folico possa migliorare le possibilità di rimanere incinte. Ma è realmente così?

L’acido folico aumenta la fertilità? Può veramente aiutare a rimanere incinta?

Come prima cosa cerchiamo di comprendere cosa sia esattamente l’acido folico, dopo di che proveremo a rispondere a queste domande.


Che cos’è l’acido folico?

Seguendo la descrizione che ne da il famoso sito MypersonaltrainerOpens in a new tab., l’acido folico è un prodotto di sintesi che ha il suo principale utilizzo come integratore nutrizionale o fortificatore alimentare.

Il supplemento di acido folico è usato in medicina principalmente in gravidanza per prevenire difetti del tubo neurale del bambino, che in gran parte dei casi può prevenire quella brutta malformazione infantile che è la spina bifida.

Chi è rimasta incinta di recente, avrà notato come i medici in generale insistano parecchio sull’assunzione di questa vitamina, specie alla prima visita ginecologica della gravidanzaOpens in a new tab..

La carenza di acido folico può infatti causare grossi problemi in gravidanza, come l’anemia, stanchezza, palpitazioni, alterazioni alla lingua o alla pelle.


A cosa serve l’acido folico?

L’acido folico è essenziale per la vita dell’uomo, principalmente per la sua funzione antianemica.

La sua scoperta è piuttosto recente, ma diversi studi hanno evidenziato come l’acido folico condivida diverse funzioni con la vitamina B12.

Ma le sue funzioni non si fermano qui.

Questa vitamina è importantissima anche per la crescita e il corretto funzionamento del sistema nervoso.

L’acido folico è poi importante per la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, del rischio di ictus, nonché di numerose tipologie di tumori.


L’acido folico può aumentare le possibilità di concepire?

La risposta a questa domanda è abbastanza complessa, poiché complesse sono le funzioni che l’acido folico è in grado di esercitare sull’organismo.

In linea generale comunque la risposta principale che ci sentiamo di dare è no, almeno non direttamente.

L’ampio uso di acido folico, che negli ultimi anni, ha caratterizzato i reparti di ginecologia degli ospedali di mezzo mondo, non è direttamente collegato ad un aumento della fertilità.

Ma questa affermazione necessita di alcune precisazioni.


Potrebbe anche interessarti:


Il principale compito dell’acido folico durante una gravidanza è quello prevenire l’insorgere di malattie, anche molto gravi, nel nascituro.

L’acido folico svolge quindi un ruolo fondamentale nell’assicurare alla donna una gravidanza in salute e al bambino un futuro certamente più roseo.

L’assunzione di acido folico già dai mesi prima della gravidanza trova quindi ragione nel lasciar che questa importante vitamina svolga il suo compito al meglio già nella fase iniziale della gravidanza e non è direttamente legato ad un aumento delle possibilità di rimanere incinta.

I suoi principali effetti avvengono dunque successivamente all’instaurazione della gravidanza e iniziare ad assumerla prima di rimanere incinta svolge un ruolo solo propedeutico ad una gravidanza in salute.

L’acido folico, oltre a prevenire numerose malformazioni fetali, migliora infatti la qualità degli ovociti e la loro maturazione, agevola l’impianto, la crescita fetale e il corretto sviluppo degli organi del feto.

Non mancano tuttavia voci che parlano di una certa influenza dell’acido folico nelle possibilità di rimanere incinta.

Mi riferisco nello specifico ad uno studio dell’European Journal of Clinical NutritionOpens in a new tab., che ha preso in esame le gravidanze di circa 4.000 donne, misurando la percentuale di donne che riuscivano a rimanere incinta, in relazione all’assunzione o meno di integratori a base di acido folico.

I risultati di questa ricerca ad ampio respiro mostrerebbe un incremento di circa il 15% delle possibilità di instaurare una gravidanza, tasso che si mostra particolarmente influente sulle donne con cicli irregolari o generici problemi durante il periodo delle mestruazioni.


Quando assumere l’acido folico in gravidanza?

Come brevemente già accennato in precedenza, l’acido folico andrebbe assunto già nei mesi precedenti alla gravidanza.

In linea generale si consiglia l’assunzione almeno 3 mesi prima di provare a rimanere incinta, di modo che il suo effetto riesca a protrarsi a lungo durante la gravidanza stessa.

L’assunzione è particolarmente indicata per le donne con un alto fattore di rischio: donne in sovrappeso, donne un po avanti con l’età o con malattie congenite.

Il dosaggio minimo si associa solitamente ad un minimo di 400 mcg, ma il consiglio è quello di parlarne col medico, che riuscirà a valutare con esattezza il vostro singolo caso.

L’assunzione dovrà poi protrarsi giornalmente almeno sino ai primi 3 mesi di gravidanza, ma sono tanti i ginecologi che ne consigliano un’assunzione più prolungata. Anche in questo caso parlatene con il vostro medico.


Dove comprare l’acido folico?

Acquistare l’acido folico non è affatto complicato, poiché lo si può trovare tendenzialmente in qualsiasi farmacia o parafarmacia.

Ovviamente, non essendo necessaria alcuna ricetta, gli amanti dello shopping online lo troveranno in vendita anche su numerosi store su internet.

Il mio consiglio in questo caso è quello di dare un’occhiata allo shop di Amazon, in modo da non pagare le spese di spedizione.

Date un’occhiata qui di seguito, troverete i 3 prodotti più venduti su questo store.

Bestseller No. 1
Compresse di Acido Folico 400 mcg - 400 Compresse Vegane- Copertura di 13 mesi - Sostegno alla gravidanza - Funzione normalizzante del Sistema Immunitario - Prodotto in Uk da Nutravita Opens in a new tab.
  • ✔︎ PERCHE PRENDERE L’ACIDO FOLICO NUTRAVITA? - L’acido folico è una forma di folato, presente naturalmente...
  • ✔︎ IMPORTANTE DURANTE LA GRAVIDANZA - L’ acido Folico è particolarmente importante durante la gravidanza....
  • ✔︎ MOLTEPLICI BENEFICI PER LA SALUTE - Con I suoi molteplici benefici per la salute, l’acido folico è parte...
  • ✔︎ QUALI INGREDIENTI USA NUTRAVITA? – Ci affidiamo ad un team dedicato di farmacologi, chimici e ricercatori...
  • ✔︎QUAL É LA STORIA DIETRO NUTRAVITA? – Nutravita è un impresa familiare fondata nel 2014 nel Regno Unito -...
OffertaBestseller No. 2
Optima Acido Folico, 400 Mcg, 120 Compresse Opens in a new tab.
  • Il folato contribuisce alla crescita dei tessuti materni in gravidanza
  • Interviene nella sintesi degli acidi nucleici
  • Necessario per la crescita di nuove cellule
  • Aiuta a ridurre il rischio di malformazioni congenite nel bambino
  • Coinvolto nel metabolismo dell’omocisteina
Bestseller No. 3
Acido Folico 400 mcg - 360 compresse - Adatto ai vegani - 1 anno di trattamento - SimplySupplements Opens in a new tab.
  • COS'È L'ACIDO FOLICO?: L’acido folico e i folati svolgono un ruolo di vitale importanza nella sintesi di...
  • 1 ANNO DI DURATA: Questa confezione da 360 compresse ha una durata di un anno se si assume una compressa al giorno.
  • ADATTO AI VEGANI: Questa formula è stata ideata per soddisfare tutti i nostri clienti vegani scegliendo solamente...
  • QUALITÀ GARANTITA: Tutti i nostri integratori vengono realizzati in Europa seguendo gli standard GMP.

Acido folico prima della gravidanza: quale prendere

Se non sapete quale tipo di acido folico assumere in gravidanza, tra i tanti disponibili sul mercato, vi consiglio di chiedere un parere al vostro ginecologo, che saprà senza dubbio indirizzarvi verso il farmaco ideale.

In farmacia si trova ovviamente qualsiasi tipo di acido folico, ma gli amanti degli acquisti online troveranno anche online una soluzione veloce ed economica.

Giusto per fare un esempio, sono tanti i tipi di acido folico che riuscirete a trovare anche sullo store di Amazon. A questo linkOpens in a new tab. trovate un esempio.


Quanto tempo prima è giusto assumere acido folico?

Alle donne incinta viene solitamente consigliata l’assunzione di 0,4 mg di acido folico, da assumere almeno un mese prima dell’inizio della gravidanza e da protrarre per almeno tutto il primo trimestre.


Qual è l’acido folico migliore

Rispondere a questa domanda non è certo semplice, poiché sul mercato sono presenti numerosi prodotti di buona qualità.

Certo è che alcuni prodotti sono maggiormente consigliati di altri. Uno dei più raccomandati è il Gynefam Folic, che se volete trovate su Amazon cliccando sul banner che segue.


Qual è la differenza tra folina e acido folico?

L’acido folico e la folina sono entrambi vitamine appartenenti al gruppo B che spesso vengono confusi o il loro nome viene utilizzato come sinonimo.

Si tratta in realtà di due cose ben distinte.

  • La folina è la vitamina nella sua forma naturale presente anche negli alimenti;
  • L’acido folico è una forma ossidata della vitamina, che rappresenta la molecole di sintesi usata per la produzione di integratori o aggiunta ad alcuni alimenti, detti “rinforzati”.

Quali sono gli effetti di una carenza di acido folico?

La carenza di acido folico può avere conseguenza drammatiche per l’organismo, per questo motivo si insiste così tanto per l’assunzione dell’integratore in gravidanza.

In gravidanza una carenza di questa vitamina può causare gravi malformazioni al feto e essere la causa di complicazioni durante la gravidanza, quali un parto prematuro o un ritardo nella crescita intrauterina.

Ecco alcuni dei principali problemi causati dalla carenza di acido folico:

Spina bifida: si sviluppa a causa dell’incompleta chiusura della parte inferiore del tubo neurale. Essa è causa di vari problemi di diversa natura e diversa gravità: da disabilità mentali o fisiche a disturbi fisici che possono essere risolti con un intervento chirurgico. Nonostante di solito i bambini affetti da spina bifida sopravvivano sino all’età adulta, possono andare incontro a ritardi mentali, disturbi dell’apprendimento o rallentamenti nello sviluppo.

Anencefalia: a causa dell’incompleta chiusura della parte superiore del tubo neurale è possibile scontrarsi con l’anencefalia, un disturbo che causa il non sviluppo o lo sviluppo ridotto del cervello del bambino. La malattia causa la morte prima della nascita o immediatamente dopo.

Encefalocele: comporta la malformazione di parte dell’encefalo. Causa grossi danni al bambino, impedendone il normale sviluppo motorio.


Conclusioni

Riassumendo quanto detto in precedenza, non esiste una correlazione diretta tra l’assunzione di acido folico e l’aumento delle possibilità di rimanere incinta.

Nonostante ciò, esiste una ricerca di un istituto molto autorevole che rintraccerebbe un aumento di circa il 15% delle possibilità di instaurare una gravidanza, grazie all’assunzione di acido folico.

Seppur la correlazione tra acido folico e inizio di una gravidanza non è dunque affatto certa, il consiglio rimane sempre il medesimo.

L’assunzione di acido folico svolge un ruolo così importante per una futura mamma e per il suo futuro bambino, che non assumerlo sarebbe da veri incoscienti.

L’acido folico associato ad uno stile di vita sano e ad un’alimentazione varia, fresca e completa sono la migliore soluzione subito a vostra portata per aumentare le vostre speranze di avere un bambino.


Potrebbe anche interessarti:

Ultimo aggiornamento 2020-11-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Recent Content

© 2020 Copyright Casa e Bimbi