Come avere un bucato bianchissimo?


come avere un bucato bianchissimo

Nelle varie sfide che un casalingo o una casalinga si trova ad affrontare, sicuramente riuscire ad ottenere un bucato bianchissimo si trova ai primissimi posti.

Pur non essendo affatto impossibile, avere un bucato bianco infatti è un compito che richiede un poco di attenzione o dedizione, poiché bisogna seguire alcuni semplici regole.

D’altronde la soddisfazione di vedere poi le vostre lenzuola bianche e lucenti sventolare al vento mentre asciugano, bisogna ammettere che sia veramente intenso.

Ma quali regole bisogna seguire o quali prodotti bisogna utilizzare per ottenere un bucato bianchissimo?

E’ ciò che cercheremo di spiegarti in questa breve guida, cercando anche di darti alcuni consigli utili sulla tipologia di lavaggio da fare e i prodotti da utilizzare.


Mai bianchi e colorati insieme

La prima regola d’oro da seguire quando si vuole ottenere un bucato bianchissimo, è sicuramente quella di non lavare mai bianchi e colorati insieme.

I capi colorati infatti rilasciano un minimo di colore durante il lavaggio, anche a basse temperature, il quale viene facilmente assorbito dai capi bianchi.

Terminato il lavaggio vi ritroverete con un bucato non bianco, ma di un colore tendente al grigiastro, che non è un bello spettacolo.

Nonostante oggi si possano lavare capi colorati e bianchi insiemeOpens in a new tab., grazie all’aiuto di un acchiappacolore, il mio consiglio è quello di evitare anche l’utilizzo di questa belle invenzione, poiché se l’obiettivo è ottenere un bucato bianchissimo, allora dobbiamo proprio evitare ogni qualsiasi possibilità di errore.


Come ottenere un bucato bianchissimo?

Se il nostro obiettivo è proprio quello di ottenere un bianco accecante sui nostri capi, esistono ovviamente alcuni metodi classici che consentono di ottenerlo con semplicità. Vediamoli insieme.


Potrebbe anche interessarti:


#1 Usare la candeggina

Dopo aver correttamente diviso i capi, i bianchi con i bianchi e i colorati con i colorati, è possibile procedere al lavaggio dei soli capi bianchi con candeggina.

La candeggina è un prodotto classico ed economico, che possiede una grande capacità sbiancante e aiuta ad ottenere facilmente un bianco perfetto.

Per capire come vada utilizzata in lavatrice, puoi dare un’occhiata alla nostra guida “Dove mettere detersivo, ammorbidente e candeggina in lavatrice”.

La candeggina possiede poi anche un grande potere igienizzante, è infatti tornata molto di moda nelle pulizie di casa, a seguito dell’avanzare della pandemia di Covid-19, proprio per le sue proprietà disinfettanti.

Ovviamente il lato negativo è che si tratta di un prodotto chimico e non naturale, ma in ogni caso a mio avviso, spesso può essere molto utile in casa.

In Italia il prodotto più conosciuto è sicuramente l’ACE, nelle sue varie declinazioni, che si trova ancora in commercio nella sua classica formulazione.

2 x ACE Candeggina Classica Regolare Liquida 5 Litri 5000 ML Opens in a new tab.
  • 2 confezioni di ACE Candeggina Classica Regolare Liquida 5 Litri 5000 ML

Ricordate di non usare mai la candeggina sui capi colorati. In caso contrario li rovinerete irrimediabilmente.

Potrete poi procedere a lavare i capi bianchi in lavatrice con un classico programma per i bianchi. Io di solito seleziono un lavaggio per il cotone a 40 o 60° C in base al livello di sporco dei capi stessi.


#2 Detersivo e sbiancante

Una seconda alternativa per coloro che non amano la candeggina e non desiderano averci a che fare, è quello di scegliere un detersivo con sbiancanti ottici al suo interno o di acquistare degli appositi sbiancanti da aggiungere al detersivo durante il lavaggio.

In pratica, il lavoro in questo caso si semplifica, poiché vi basta scegliere un detersivo con precise caratteristiche e non avrete bisogno di aggiungere altri prodotti in lavatrice, per ottenere il risultato.

O in alternativa è sufficiente aggiungere l’apposito sbiancante insieme al detersivo.

La seconda soluzione, per mia esperienza personale, è anche quella più efficace.

In commercio esistono diversi tipi di sbiancanti per capi bianchi, capaci di ottenere ottimi risultati.

Forse uno dei più famosi è quello offerto da Omino Bianco, un prodotto che coniuga lo sbiancamento dei tessuti ad un’ottima funzione igienizzante.

Omino Bianco - Bianco Vivo, con Agenti Sbiancanti Attivi , 1 l Opens in a new tab.
  • Faremo il possibile per consegnarti questo prodotto ad almeno 45 giorni dalla scadenza
  • Più luce ai tuoi bianchi
  • Smacchia e sbianca sicuro
  • Rispetta tutti i tessuti, anche quelli più delicati
  • Non contiene candeggina

Se preferite ci si può anche affidare al marchio più famoso dei paesi germanici, che è la Dr Beckmann, grande produttore di prodotti molto efficaci come la soluzione che vi propongo qui di seguito.

Offerta
Dr Beckmann, Glowhite Ultra - Sbiancante per tessuti, 8 bustine da 40 g Opens in a new tab.
  • Dr Beckmann Glowhite ULTRA, sbiancante per tessuti. Questo sbiancante contiene una formula concentrata che rimuove...
  • 8 x 40 g, in bustine di lavaggio. Rimuove il grigiore e l'ingiallimento dei tessuti bianchi. La formula concentrata...
  • Basta inserire una bustina nella parte posteriore del cestello della lavatrice sulla parte superiore, quindi...
  • Sbiancante per tessuti originale Dr Beckmann.

#3 L’aceto

Per gli amanti del green e coloro che non amano appesantire il pianeta di rifiuti chimici, esiste un’altra opzione che probabilmente sino ad oggi avrete utilizzato solo per l’insalata.

L’aceto è infatti un prodotto veramente unico nelle pulizie in genere, poiché possiede una funzione sgrassante e igienizzante molto interessante.

Può darci una mano anche nel riportare gli abiti o i capi da lavare al bianco originario, basta solo aggiungerlo al cestello e avviare il lavaggio.

Per mia personale esperienza devo ammettere che il ruolo svolto dall’aceto in lavatrice non è purtroppo così forte. A mio avviso può dare un aiuto, ma spesso fallisce nel raggiungere il livello di bianco che io mi aspetto dalla mia lavatrice.

Ponti Aceto Bianco 6°, T12 - 12 Bottiglie Opens in a new tab.
  • Rigorosa selezione delle materie prime
  • Attenti processi di lenta acetificazione
  • Mirati periodi di maturazione in tini di larice e rovere di Slavonia

Diversa è invece la sua funzione igienizzante molto efficace, ma anche la sua capacità di donare grande morbidezza ai capi.

Se vi preoccupa la terribile puzza di aceto che i capi potrebbero assorbire, non preoccupatevi, perché il suo forte odore si volatizza immediatamente.

Mentre devo ammettere che potete usarlo molto bene e con grande efficacia su numerose superfici di casa per le pulizie. Provate a metterlo ad esempio sull’acciaio e vedrete che grandi risultati.


Come sbiancare un capo ingrigito?

Che fare invece se oramai l’errore è già stato commesso e il capo è irrimediabilmente grigio?

In realtà la risposta a questa domanda, potrebbe essere la medesima, data in precedenza, nel senso che il primo tentativo che io farei è quello di mettere in ammollo il capo in candeggina.

Prendete un contenitore o una bacinella, metteteci un po d’acqua e aggiungete un poco di candeggina.

Lasciate poi in ammollo alcune ore, io li lascio anche 10 ore consecutive.

Dopo di ciò, procedete con un nuovo lavaggio e incrociate le dita. Solitamente se il problema non viene completamente superato, si assiste comunque ad un netto miglioramento del colore del capo.

Un’altra soluzione è quella di ricorrere al famoso Vanish, che io sino a poco tempo fa non sapevo manco cosa fosse, ma che mia mamma mi ha portato a scoprire.

In realtà tutto nasce dal fatto che ovviamente il mio piccolo Martin (che oggi ha quasi 5 mesi) può facilmente sporcare, anche pesantemente, ciò che lo circonda e spesso l’utilizzo di uno sbiancante è veramente indispensabile.

Eccomi quindi entrato nel mondo Vanish, ovvero nel mondo dello sbiancante forse più famoso d’Italia.

Offerta

Anche qui il procedimento è molto semplice: bacinella con un po d’acqua, un cucchiaio di Vanish, che si deve sciogliere nell’acqua e va un poco aiutato con movimenti della mano.

E poi si passa all’ammollo anche qui di qualche ora.

Il risultato bisogna ammettere che non è affatto male.


Potrebbe anche interessarti:

Ultimo aggiornamento 2020-11-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Recent Content

© 2020 Copyright Casa e Bimbi