Come lavare le scarpe in lavatrice? 8 regole da seguire

come lavare le scarpe in lavatrice

Scommetto che almeno una volta nella tua vita ti sarai posto il problema di capire se le scarpe si possono lavare in lavatrice.

Io stesso melo sono chiesto più volte e la mia risposta è sempre stata: ma quale sarebbe altrimenti l’alternativa?

E’ certo infatti che un lavaggio a mano delle scarpe, per quanto possa portare certamente dei vantaggi, non possa poi essere così efficace.

Ci deve quindi essere un modo di lavare le scarpe in lavatrice, ma come?

La lavatrice è infatti un poco violenta, le scarpe sono ingombranti e pesano un poco.

Siamo sicuri che il girare della centrifuga alla fine non le vada a rovinare?

La questione non è poi di così semplice risoluzione, perché le scarpe sono un indumento tanto importante quanto strano.

Si, perché mentre t-shirt o pantaloni vengono lavati abbastanza di frequente, le scarpe subiscono dei lavaggi certamente meno frequenti.

Lo stesso discorso si potrebbe fare con la biancheria di casa: copripiumini, federe o trapunte.

Le stesse lenzuola del letto andrebbero lavate una volta a settimana circa, di modo che alla sera possiate poggiare il viso su una superficie morbida e profumata.

Pensando al bagno le cose non cambiano affatto. Gli asciugamani, proprio come gli accappatoi vanno lavati di frequente, anzi, spesso vengono pure “bolliti”, ovvero lavati ad alte temperature, di modo da eliminare ogni possibile germe che vi si annidi.

Non subiscono certamente una sorte diversa neanche i tessuti usati per arredare la tavola. Una tovaglia o un tovaglioli che venisse a sporcarsi, viene immediatamente buttato in lavatrice, ancora prima se si tratta di una macchia di vino, difficile da mandare via.

Volendo si potrebbe andare avanti a lungo seguendo questo ragionamento, ma la domanda che dovrebbe sorgere ora nella tua testa dovrebbe essere “perché le scarpe allora non subiscono la stessa sorte?”.

Non è che le scarpe siano poi meno sporche degli indumenti che abbiamo appena elencato, anzi, lo sono sicuramente molto di più.

Le scarpe entrano in contatto con terreni diversi, superfici differenti e chissà quante schifezze calpestano durante il cammino.

Eppure il massimo della punizione che gli riserviamo è quella di lasciarle rinchiuse al di fuori di casa.

Da tutti questi pensieri nasce questa guida, che si pone il difficile obiettivo di spiegarti come lavare le scarpe in lavatrice, di modo che tante delle domande che ci siamo posti in precedenza riescano a trovare una risposta.

Andiamo quindi per grado e cerchiamo, come prima cosa, di capire se le scarpe possano essere lavate in lavatrice.


Posso lavare le scarpe in lavatrice senza rovinarle?

La paura che la lavatrice possa arrecare dei danni alle scarpe è molto diffusa e sono numerose le persone che prediligono lavare le scarpe a mano, facendo molta fatica e ottenendo dei risultati non idilliaci.

Altri decidono invece di mollare completamente il tentativo di lavarle e decidono di portarle direttamente in lavanderia, spendendo dei soldi e perdendo tempo prezioso.

Ma esisterà forse un metodo per lavare le scarpe in casa senza metterne a rischio la loro essenza? Ci sarà un modo per evitare che la lavatrice arrechi dei danni alle scarpe?

Ecco, la verità è che lavare le scarpe in lavatrice è possibile, ma prendere le scarpe e buttarle nel cestello non è una buona idea.

Occorre prendere alcune precauzioni e seguire alcuni accorgimenti che ci aiutano ad evitare che la lavatrice possa arrecare dei danni alle scarpe.


Quali sono i passi da seguire per poter lavare le scarpe in lavatrice?

Come detto in precedenza, occorre seguire dei semplici e precisi passi per riuscire a lavare le scarpe in lavatrice senza arrecargli dei danni.

Vediamo insieme quali sono i passi più importanti riassunti nell’immagine che segue e visti in maniera approfondita nelle righe che seguono.

come lavare le scarpe in lavatrice?

#1 Leggiamo l’etichetta

Tanti ignorano che spesso all’interno delle scarpe è presente un’etichetta che indica le modalità di lavaggio.

Leggere cosa è indicato nell’etichetta è dunque la prima cosa da fare. Qualora non lo sapessi, solitamente l’etichetta è cucita nella parte interna della linguetta delle scarpe.

Spesso il lavaggio dipende dalla tipologia di tessuto con cui le scarpe sono realizzate. E’ dunque possibile che il tessuto sia particolarmente delicato e che il produttore sconsigli il lavaggio in lavatrice a favore di un lavaggio a mano.

Certo è anche vero che molti produttori sono un po’ furbetti e tendono a sconsigliare spesso la lavatrice per paura di possibili reclami da parte del cliente.

Sta a te in questo caso comprendere che un paio di scarpe in camoscio, forse è meglio che non entrino in lavatrice, mentre delle normali sneakers non hanno certo simili problemi.

Ad ogni modo se ti sei convinto che il lavaggio in lavatrice è l’unica soluzione per le tue scarpe, ti invito a farlo seguendo le indicazioni che troverai poco più in basso, in modo da minimizzare al massimo la possibilità che le scarpe si rovinino.

Generalmente parlando, comunque, le scarpe per le quali si sconsiglia il lavaggio in lavatrice sono quelle in vera pelle, in camoscio o altri materiali simili.

Sneakers, scarpe da tennis e scarpe da ginnastica sono per lo più realizzate in tessuti sintetici o al massimo con un po’ di cotone, dunque sono compatibili con il lavaggio in lavatrice.


#2 Spazzola la suola eliminando impurità

Spesso le scarpe possono essere molto sporche e presentare sulla loro superficie degli eccessi di impurità.

E’ importante che questi eccessi vengano completamente eliminati prima che le scarpe si inseriscano in lavatrice, di modo da assicurare un lavaggio ancora più efficace.

Se residui quali terra o altra sporcizia dovessero finire all’interno dell’oblò, ci sarebbe il rischio di compromettere l’intero lavaggio.

Il mio consiglio è quello di prendere le scarpe e mettere la suola sotto il getto d’acqua del rubinetto.

A quel punto è possibile sfregare bene la suola e i lati, magari usando anche un poco di sapone delicato, di modo che la maggior parte delle impurità vengano via.

Evita l’uso di prodotti eccessivamente aggressivi, specie quelli a base di candeggina, che potrebbero irrimediabilmente rovinare le scarpe e variarne il colore in maniera non uniforme.


#3 Elimina lacci e soletta interna

Se la soletta interna è rimovibile e le scarpe hanno dei lacci, toglili via prima del lavaggio.

Per loro potrai fare un veloce lavaggio a mano, che in questo caso sarà molto semplice e veloce.

Il motivo di tale scelta è che queste parti della scarpa sono piccole e potrebbero incastrarsi nei meccanismi della lavatrice, magari compromettendone il suo corretto funzionamento.


#4 Avvogli le scarpe in un sacchetto di stoffa

Veniamo ora ad uno dei punti più importanti quando si decide di lavare le scarpe il lavatrice.

Il peso delle scarpe aumenta infatti considerevolmente una volta bagnate e ciò causa un continuo urto contro le pareti della lavatrice durante i suoi continui movimenti.

Al fine di ridurre la potenza d’urto, preservando in questo modo l’integrità delle scarpe, è necessario riporre le scarpe all’interno di un sacchetto di stoffa.

Potete usare dei sacchetti che avete a disposizione in casa, ma la soluzione più congeniale è quella di utilizzare dei sacchetti appositi, specialmente concepiti per il lavaggio delle scarpe in lavatrice.

Qui di seguito trovate l’esempio di prodotto realizzato dalla stessa Amazon e molto apprezzato da coloro che hanno deciso di acquistarlo.

Eono by Amazon - Sacchetti per Scarpe, Sacchetto Scarpe Borse per Bucato con Cerniera Zip Proteggi...
  • Alta qualità: in rete rinforzata da lavaggio...
  • Cerniera robusta: non si allenta o apre...
  • Rete: il design a rete assicura che il...

Questa operazione, oltre a tutelare l’integrità delle scarpe, consente di proteggere al meglio anche la lavatrice che, sottoposta al carico delle scarpe, potrebbe risentire di questo tipo di lavaggi.


#5 Scegli un programma di lavaggio delicato

Un ulteriore accorgimento quando si lavano le scarpe in lavatrice, è quello di usare un ciclo di lavaggio delicato per il loro lavaggio.

Alte temperature o cicli di lavaggio aggressivi potrebbero infatti rovinare le scarpe, così come le temperature eccessivamente elevate potrebbero causare l’eliminazione della colla presente all’interno della scarpa.

Le lavatrici moderne posseggono però diversi cicli delicati per lavare i tessuti più difficili, come la seta o il lino.

Vi consiglio di selezionare uno di questi cicli, impostando una temperatura non superiore ai 40° C, che comunque è più che sufficiente per ottenere buoni risultati di lavaggio senza compromettere le scarpe.

Un lavaggio a temperature maggiori potrebbe causare danni importanti alle scarpe, causando un loro scollamento o addirittura la loro deformazione.


#6 Usa un detergente delicato

Occorre poi scegliere un detersivo che non abbia un’eccessiva carica aggressiva, perché, al contrario di quanto si possa pensare, le scarpe sono degli indumenti non troppo resistenti, quando si parla di lavaggio.

Il nostro consiglio è quello di optare per un detersivo naturale che, oltre ad agire in maniera delicata sullo sporco, sia anche sostenibile per l’ambiente.

I detersivi tradizionali contengono infatti delle sostanze chimiche che possono arrecare danni alle tue scarpe, oltre a non essere facilmente tollerabili per l’ambiente.

Specie quando si prediligono lavaggi a basse temperature, queste sostanze faticano a sciogliersi nell’acqua e spesso finiscono per intasare gli scarichi.

Oggi come oggi è abbastanza semplice riuscire a trovare questo tipo di detergenti in giro, mentre anni fa erano una cosa abbastanza rara.

Se solo date un’occhiata su Amazon, se siete amanti degli acquisti online, troverete varie soluzioni che possono essere prese in considerazione, come l’esempio che vi proponiamo qui di seguito.

TERRAWASH® Detersivo alternativo che rispetta l'ambiente | Dura per 1 anno o 365 lavaggi | Bucato...
  • Caratteristiche: Terra Wash+Mg è arricchito...
  • Utilizzo: vi basterà inserire il sacchetto...
  • Rispetta l'ambiente: TerraWash non lascia...

#7 Non usare la centrifuga

Altro fattore che svolge particolare importanza nel lavaggio delle scarpe in lavatrice è la centrifuga della lavatrice.

Questa va assolutamente disattivata, perché il ruotare veloce del cestello potrebbe irrimediabilmente rovinare le scarpe.

Bisogna anche dire che, sottoposta al carico delle scarpe, la lavatrice svolge uno sforzo importante, al punto che potrebbe tendere a “camminare” e muoversi a causa delle scarpe stesse.

Questo tipo di movimenti non sono salutari per l’elettrodomestico che, in questo sforzo, potrebbe anche rovinarsi irrimediabilmente.


#8 Asciuga le scarpe all’aperto

Una volta terminato il ciclo di lavaggio, non resta che asciugare le scarpe. Il modo migliore per farlo è sicuramente quello di posizionarle all’aperto, magari in una zona soleggiata, ma non a diretto contatto col sole.

L’ideale sarebbe avere una zona ben arieggiata, di modo che le scarpe possano asciugarsi naturalmente.

E’ anche importante che le scarpe asciughino in maniera abbastanza rapida, perché il fatto che rimangano troppo a lungo bagnate, non è positivo e potrebbe causare l’insorgere di germi al loro interno.

Se dovessero rimanere bagnate per un tempo eccessivo, anche la profumazione delle scarpe ne risentirebbe e potrebbero insorgere cattivi odori.

Meglio posizionarle sullo stendino, magari in posizione verticale, di modo che l’asciugatura venga agevolata.

Questo è il motivo per cui sconsigliamo di lavare le scarpe nei giorni più freddi dell’anno, quando la scarsa presenza di sole, potrebbe richiedere un tempo eccessivo di asciugatura.

Se state pensando di mettere le scarpe in asciugatrice invece, vi consiglio di cancellare subito questa idea, perché le temperature molto alte dell’asciugatrice rovinerebbero di sicuro la scarpa, causandone lo scollamento.

Se vuoi scoprire maggiori dettagli su come asciugare le scarpe, puoi dare un’occhiata a questa guida sul sito Wikihow.


Domande frequenti sul lavaggio delle scarpe

Cerchiamo ora di dare una risposta alle domande che più di frequente sorgono nella mente delle persone che si accingono a lavare le proprie scarpe in lavatrice.


A che temperatura si lavano le scarpe?

La temperatura ideale per il lavaggio delle scarpe sono i 30° C. A questa temperatura l’acqua di lavaggio è sufficientemente calda, da esercitare la sua funzione igienizzante, ma allo stesso tempo è abbastanza fredda da non determinarne lo scollamento.

Si potrebbe arrivare ad una temperatura massima di 40° C, ma sconsiglio vivamente di usare temperature più calde, perché si potrebbe compromettere la buona riuscita del lavaggio.


Come lavare le scarpe in pelle in lavatrice?

Come prima cosa occorre dire che il lavaggio delle scarpe in pelle in lavatrice, in genere, è sconsigliato dagli stessi produttori.

Tuttavia, ci sentiamo di dire che, con le dovute accortezze, sia possibile lavare in lavatrice anche questo tipo di scarpe.

Spesso infatti in questo tipo di scarpe si vengono a formare macchie fastidiose o il classico cattivo odore all’interno che solo la lavatrice può aiutare ad eliminare completamente.

Come prima cosa occorre dire che sia necessario limitare il lavaggio in lavatrice a poche volte l’anno, perché continui lavaggi, alla lunga, potrebbero effettivamente rovinare l’indumento.

Per il lavaggio delle scarpe in pelle consigliamo sicuramente di seguire gli stessi passi per le scarpe normali, ma con qualche accortezza in più.

Riassumendo:

  • Eliminate lo sporco in eccesso sulla scarpa;
  • Date una lavata alla suola con un poco di sapone;
  • Togliete eventuali lacci o solette interne;
  • Mettete le scarpe all’interno di un sacchetto di tessuto bello imbottito, sarebbe ottimale utilizzare due sacchetti, di modo che gli urti vengano maggiormente attutiti;
  • Scegliete un lavaggio delicato con temperatura massima a 40°C;
  • Disattivate la centrifuga e usate in detergente poco aggressivo.
  • Usate pochissimo detersivo e sceglietene uno molto delicato.

Se le scarpe hanno degli strass o dei decori molto presenti all’esterno, evitate completamente il lavaggio in lavatrice e scegliete un lavaggio a mano.

Seguendo questi semplici passi i risultati dovrebbero essere comunque ottimali.


Lavare le scarpe in lavatrice può rovinare l’elettrodomestico?

La risposta a questa domanda è ! Lavare le scarpe in lavatrice senza le dovute accortezze può arrecare danni anche importanti alla lavatrice.

Il motivo è che le scarpe bagnate assumono un peso abbastanza importante e, con le rotazioni dell’oblò, questo peso si sposta da una parte all’altra della lavatrice in maniera improvvisa.

La lavatrice non è un elettrodomestico pensato per sopportare simili spostamenti e sotto il peso di questa pressione potrebbe rompersi o avere dei danni anche consistenti.

Per questo motivo vi invitiamo a seguire scrupolosamente le indicazioni che vi abbiamo riportato in questa guida, onde evitare problemi con l’elettrodomestico, il cui costo è sicuramente molto superiore rispetto ad un semplice paio di scarpe.


Si possono lavare le scarpe di neonati e bambini in lavatrice?

Se occorre prestare molta attenzione al lavaggio delle scarpe degli adulti, direi che le scarpe di bambini o neonati meritano ancora più concentrazione, poiché la loro pulizia svolge un ruolo importante.

Se è vero che la mobilità dei neonati è molto ridotta e che tendenzialmente non percorreranno tanti chilometri a piedi, è anche vero che a partire dal 4° mese di età tenderanno con sempre maggiore frenesia a portare qualsiasi oggetto alla bocca.

Il rischio è dunque che i piccoli portino le mani alla bocca dopo aver toccato le suole delle scarpe, che sono un ricettacolo di batteri.

I bambini di età maggiore invece sono di solito molto attivi e amano fare nuove esperienze, gettarsi nel fango, rotolare sull’erba e tendenzialmente calpestare qualsiasi tipo di superficie.

Le suole delle loro scarpe sono dunque spesso molto sporche e meritano una particolare attenzione.

Ecco quindi che il lavaggio di queste scarpe sia decisamente importante e la loro igienizzazione sia un’abitudine alla quale non bisogna proprio rinunciare.

Per il lavaggio di questo tipo di scarpe si può stare un poco più rilassati, perché essendo molto piccole, non causano grandi problemi alla lavatrice.

Consigliamo comunque di avvolgerle all’interno di un sacchetto di stoffa, di non superare mai la temperatura di 40° C e di usare un centrifuga di massimo 400 giri.


Quando lavare le scarpe in lavatrice?

Sulla scelta dei tempi di lavaggio delle scarpe in lavatrice, c’è solo da fare un minimo di attenzione a due piccoli fattori.

Cercate infatti di prediligere belle giornate, poiché il sole è necessario per l’asciugatura. Evitate di scegliere giornate piovose o eccessivamente fredde, che potrebbero impedire l’asciugatura all’aperto.


Potrebbe anche interessarti:

Ultimo aggiornamento 2021-04-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post recenti