Ferro da stiro: meglio la piastra in ceramica, in acciaio o in alluminio?

ferri da stiro meglio la piastra in ceramica acciaio o alluminio

Prosegue il nostro viaggio alla ricerca di consigli su quale sia il miglior ferro da stiro per le nostre esigenze, con un approfondimento sulle piastre del ferro da stiro.

La piastra può infatti essere realizzata in diversi materiali, ognuno dei quali possiede delle specifiche caratteristiche.

Capire quali siano queste caratteristiche rappresenta un vantaggio nel riuscire a comprendere quale sia il ferro da stiro più idoneo alle nostre personali esigenze.

Meglio la piastra in ceramica, in acciaio o in alluminio?

Questa è la domanda alla quale cercheremo di dare una risposta nella nostra breve guida.

Leggere fino in fondo, vi aiuterà a comprendere quali funzioni svolgono le piastre del ferro da stiro, in modo da riuscire a definire meglio, quale sia il miglior ferro da stiro che possiate comprare.


I ferri da stiro con piastra in acciaio

Iniziamo prendendo in considerazione l’acciaio, materiale classico usato nella realizzazione dei ferri da stiro.

Insieme all’alluminio è sicuramente il materiale più usato per la realizzazione di ferri da stiro e possiede sicuramente molti vantaggi.

A livello di prestazioni, l’acciaio si comporta bene sui tessuti, riuscendo a far scorrere il ferro da stiro senza alcun problema.

L’acciaio è anche un materiale idoneo ad essere usato ad alte temperature, poiché capace di resistere molto bene e avere buone prestazioni.

L’acciaio dona un bel effetto lucido alla piastra, appagante anche non solo dal punto di vista estetico, ma anche dal punto di vista funzionale dei risultati dello stiro.

Molti preferiscono infatti i ferri da stiro con piastra in acciaio quando devono stirare le camicie, che sono uno dei capi con maggiore difficoltà.

Si tratta sicuramente di un metallo di maggiore qualità rispetto all’alluminio, poiché la resistenza ai graffi è sicuramente maggiore.

Rispetto all’alluminio però l’acciaio è sicuramente più pesante, i ferri da stiro realizzati in questo materiale sono dunque spesso abbastanza importanti da impugnare e, a lungo andare, rischiano di appesantire il polso durante l’uso.

Se siete alla ricerca di un ferro da stiro leggero, è forse meglio prediligere l’alluminio o la ceramica.

Ad ogni modo, per farvi un’idea più chiara, un passo obbligato è quello di leggere la nostra guida sui migliori ferri da stiro leggeri e potenti, che sicuramente riuscirà a chiarirvi molti dubbi, oltre a guidarvi alla scelta del modello migliore.


I ferri da stiro con piastra in ceramica

Sono tante le persone che sono convinte che sia effettivamente meglio la piastra in ceramica nei ferri da stiro.

In realtà la ceramica è una novità abbastanza recente nel mondo dei ferri da stiro, introdotta proprio come innovazione in questo settore.

Il motivo del successo della ceramica è dovuto principalmente a due fattori:

  • Un ferro da stiro con piastra in ceramica raggiunge una scorrevolezza unica e direi impareggiabile dagli altri materiali;
  • La ceramica è particolarmente delicata sui tessuti, al punto che questo tipo di ferri da stiro è specialmente indicata per stirare i capi più delicati (anche se ovviamente va bene su qualsiasi tessuto.

Valutando invece i lati negativi della ceramica, l’unico fattore che non gioca a suo favore è sicuramente la sua resistenza.

Non voglio dire che questo materiale sia delicato, perché sarebbe eccessivo, ma è indubbio che non si possa mettere a confronto la resistenza che può avere l’acciaio con quella che ha la ceramica.

Per comprenderlo, basta pensare ad un normale oggetto di uso quotidiano, come un piatto o una tazza.

Se vi cadesse uno di questi oggetti realizzati in ceramica, le possibilità che si rompa in mille pezzi cadendo a terra sono molto elevate.

Se invece lo stesso oggetto fosse realizzato in acciaio (usate un poco di immaginazione) è sicuro che non si romperebbe affatto.

Detto questo, basta avere un pizzico di cura in più sul ferro da stiro, evitando che cada a terra in maniera rovinosa, per evitare il peggio.

Se avete spesso a che fare con tessuti delicati come seta o lino, o avete molto a cuore la salute dei vostri abiti, un ferro da stiro con piastra in ceramica potrebbe effettivamente essere la soluzione al vostro problema.

Anche in questo caso il passo d’obbligo successivo è quello di leggere la nostra guida sui migliori ferri da stiro con piastra in ceramica, che sarà in grado di guidarvi nella scelta del modello ideale per le vostre esigenze.


I ferri da stiro con piastra in alluminio

Non potevamo non considerare il materiale più usato per la realizzazione delle piastre dei ferri da stiro, ovvero l’alluminio.

L’alluminio è capace di garantire buone prestazioni durante la stiratura, ma bisogna ricordare che è un materiale economico.

Di solito quasi tutti i ferri da stiro economici sono infatti realizzati in alluminio.

Sono buone le sue prestazioni a livello di scorrevolezza sui tessuti, come è buona anche la sua resistenza.

Il suo lato maggiormente positivo è però la leggerezza, al punto che i ferri da stiro più leggeri sono di solito realizzati in alluminio e sono molto confortevoli all’utilizzo.

Diciamo che in generale le prestazioni dell’alluminio sono buone, ma raggiungono raramente punti di eccellenza particolarmente alti.

Bisogna però allo stesso modo ricordare che esistono ferri da stiro di altissima qualità che montano una piastra in alluminio, dunque bisogna vagliare bene il prodotto, poiché come in goni cosa, esistono qualità molto differenti di alluminio.


I ferri da stiro con piastre di nuova generazione

All’ultimo posto abbiamo tenuto l’ultima categoria di ferri da stiro, che sono poi quelli che sono apparsi più di recente sul mercato.

Alcuni famosi marchi produttori, tra cui Philips e Rowenta, hanno infatti investito in ricerca, sviluppando materiali innovativi per la realizzazione delle piastre dei ferri da stiro, che assumono nomi diversi (uno di questi è l’eloxal).

Si tratta di materiali estremamente resistenti, molto scorrevoli sui capi e capaci di raggiungere ottimi performance.

Uno dei modelli più efficienti e che ha avuto maggior successo è sicuramente il Philips Perfectcare Elite Plus, che abbiamo recensito in passato e potete trovare qui il nostro approfondimento.


Alla fine quale piastra è migliore?

Non è possibile dare una risposta univoca a questa domanda, perché alla fine ogni piastra ha le sue qualità e i suoi svantaggi.

Per comprendere quale piastra si adatti al meglio alle vostre esigenze, bisogna considerare con precisione quale sarà poi l’utilizzo che andrete a fare del ferro da stiro, quale tipologia di tessuto stirate più di frequente e quale sarà il vostro budget a disposizione per l’acquisto.

Una volta individuata una risposta a tutte queste domande, valutate con attenzione pregi e difetti di ogni materiale.

Di seguito abbiamo provato, per semplicità di consultazione, a riassumere vantaggi e svantaggi di ogni materiale nella tabella che segue.

MaterialeVantaggiSvantaggi
Alluminioleggerezza, buone prestazioni generaliPrestazioni non di altissimo livello
AcciaioResistenza, ottime performancePesantezza
CeramicaDelicatezza, scorrevolezzaResistenza
Eloxal o similiPrestazioni di alto livelloPrezzo di acquisto

E tu invece? Quale piastra preferisci?


Potrebbe anche interessarti:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post recenti