Le 6 migliori creme per il cambio pannolino


le 6 migliori creme per il cambio pannolino

Ci siamo spesso occupati dell’igiene del neonato e abbiamo spesso parlato anche di pannolini Opens in a new tab.ad esempio, perché avendo avuto da pochi mesi il mio primo figlio, comprendo benissimo quali siano le cose più importanti a cui fare attenzione quando un piccolo pargolo viene al mondo e l’igieneOpens in a new tab. sicuramente è al primo posto.

Specie nei primi mesi del bambino, uno dei compiti più ardui è riuscire a prendersi al meglio cura del suo sederino e il cambio pannolino è sicuramente una delle fasi più delicate della giornata.

In questa fase infatti i bimbi sono estremamente delicati, la loro pelle è molto sensibile e facilmente preda di arrossamenti e irritazioni, dovute anche dal fatto che le prime feci dei neonati sono estremamente liquide.

Per riuscire a frenare un poco queste problematiche occorre correre subito ai ripari, cercando dei prodotti che possano prevenirli e combatterli e sul mercato ne esistono parecchi.

Di solito si usano delle creme per il cambio pannolino protettive, specificatamente concepite per questo delicato momento, alcune delle quali si dimostrano molto efficaci.

Tuttavia occorre distinguere in due diversi tipi di creme:

  • Le creme per il cambio pannolino protettive che prevengono l’insorgere di arrossamenti;
  • Le creme per il cambio pannolino lenitive che combattono un arrossamento in corso.

Nella nostra breve guida, cercheremo di considerare entrambe ed andremo a ricercare i migliori prodotti per ogni tipologia di crema.

A mio avviso, come sempre, non occorre diventare matti nel ricercare decine e decine di prodotti da proporvi, che potrebbe solo causarvi confusione.

Per ogni tipologia di crema, mi limiterò a proporvi la mia personale top 3 delle migliori creme per il cambio pannolino. Sono ovviamente prodotti che io ho usato in prima persona con Martin e dei quali conosco gli effetti.

E’ inutile infatti proporvi prodotti che nel mio caso non hanno funzionato, non ho nessuna intenzione di farvi perdere tempo.


Quali creme protettive per il cambio pannolino scegliere?

Andiamo ora alla scoperta dei singoli prodotti, da me scelti con cura, tra quelli che sul mio piccolo Martin hanno avuto un effetto migliore.

Ci saranno sicuramente prodotti che conoscete molto bene che non sono presenti in classifica. Mi scuso da subito per la mancanza, ma ciò potrebbe significare che per me il prodotto non è stato un gran che efficace o, più semplicemente, non ho mai avuto occasione di provarlo.


#1 Crema protettiva Weleda

Weleda è da sempre il marchio leader nei paesi germanici per prodotti naturali e delicati sulla pelle.

Se vi sarà capitato di entrare in un negozio di cosmesi in questi paesi (ma anche qui in Alto Adige), è possibile che abbiate notato come tanto spazio sugli scaffali sia dedicato a questo marchio.

Il mio amore per questi paesi si nota anche dalle mie abitudini di acquisto, perché in casa non manca mai una confezione di questa crema.

Si tratta di una crema per il cambio pannolino protettiva, che dunque previene l’insorgere di arrossamenti e simili problemi, che andrebbe usata quotidianamente.

La crema non unge e ha un piacevole profumo floreale, non troppo invadente.

A mio avviso, uno dei migliori prodotti in circolazione, creato con ingredienti naturali e biologici.

Tra le altre cose ne va matta anche la mamma, che spesso colgo a spalmarsela sul viso senza farsi vedere 🙂

Offerta
Weleda Italia Crema Protettiva Per Il Cambio Dei Bambini - 75 ml. Opens in a new tab.
  • Pura cera d'api, lanolina ed ossido di zinco formano un naturale strato protettivo in grado di contrastare gli...
  • Protegge e lenisce
  • Formato 75 ml

#2 Pasta protettiva Babygella

Babygella rappresenta un’ottima alternativa, anche economica, alle classiche creme per il cambio pannolino protettive.

Si tratta di una crema perfetta per il cambio pannolino, perché deterge la pelle, svolgendo sia una funzione di protezione, ma anche lenitiva, emolliente e idratante per la pelle del piccolo.

Previene l’insorgere di stati irritativi, grazie alla presenza del magico ossido di zinco, presente al suo interno al 10%.

La presenza di pantenolo e mandorle dolci le attribuisce un ottimo potere rinfrescante e perfetto per la cura quotidiana della pelle del bambino.

Babygella Pasta Protettiva Vaso- 150 Ml Opens in a new tab.
  • Utile al momento del cambio per proteggere l'area del pannolino del neonato e del bambino
  • Aiuta a proteggere la pelle, grazie all'effetto barriera proprio dell'ossido di zinco al 10%
  • La presenza di pantenolo e di olio di mandorle dolci conferiscono proprietà emollienti e lenitive
  • Facilmente spalmabile
  • Dermatologicamente testato

#3 Crema protettiva Helan

La crema protettiva è un prodotto tutto italiano, che io fortunatamente ho avuto l’occasione di provare, ma che purtroppo non uso quotidianamente, anche perché il suo costo è abbastanza alto.

Il prodotto è in grado di formare un‘efficace barriera protettiva contro l’umidità e le sostanze irritanti che possono annidarsi all’interno del pannolino, proteggendo in questo modo efficacemente la pelle del piccolo nelle zone più delicate.

E’ arricchita con olio di mandorle dolci e cera d’api, dalle proprietà emollienti e lubrificanti, nonché da vitamina C e E, aloe vera ed estratto di fiori di calendula, dall’azione lenitiva e calmante.

Svolge una funzione idratante e protettiva, ideale per evitare l’insorgere di fenomeni di macerazione o irritazione nelle pieghe inguinali della cute.

Si tratta sicuramente di uno dei migliori prodotti in circolazione, come potrete notare dalle recensioni molto positive di coloro che l’hanno già acquistata.

Helan Linea Bimbi Bio Pasta Protettiva Calmante - 100 G Opens in a new tab.
  • Protegge la pelle del piccolo nella delicata area del pannolino
  • Senza parabeni, fenossietanolo, edta
  • Senza petrolati, siliconi, olii minerali, lanoline e peg
  • Microbiologicamente testato

Potrebbe anche interessarti:


Quali creme lenitive scegliere?

Passiamo ora alla scoperta delle creme lenitive, ovvero quelle creme da usare, quando il guaio oramai si è già verificato e il culetto del nostro pargolo è già arrossato.


#1 Crema lenitiva Babygella

La crema Babygella è una crema lenitiva, anche abbastanza economica, ideata per combattere al meglio le irritazioni o i problemi cutanei che dovessero insorgere nella zona intima del piccolo.

E’ infatti nata e studiata per combattere gli arrossamenti che si vengono a verificare nell’area del pannolino.

Contiene argento colloidale e ossido di zinco al 4%, che svolgono un’azione lenitiva e assorbente, nonché pantenolo e vitamine per un’azione protettiva e antiossidante.

Il bisabololo e il paradolo presenti al suo interno contribuiscono ad evitare il nascere di arrossamenti cutanei, mentre l‘olio di mandorle dolci e il miele svolgono un’azione idratante e curativa.

La comoda confezione che la contiene consente un utilizzo veloce e senza sprechi.

Offerta
Babygella Silver Crema Lenitiva Contro le Irritazioni per Bambini e Neonati - 100 ml Opens in a new tab.
  • Con argento colloidale ed ossido di zinco al 4% ad azione lenitiva ed assorbente
  • Con pantenolo e vitamina e con attività protettiva ed antiossidante
  • Azione anti arrossamento grazie al bisabololo e al paradolo
  • Azione lenitiva ed idratante grazie all'olio di mandorle dolci e miele
  • Il flacone airless consente l'utilizzo completo del prodotto senza sprechi

#2 Pasta lenitiva Bepanthenol

Bepanthenol è un altro marchio che da sempre mette a disposizione prodotti ideali per la cura del neonato.

La sua pasta lenitiva devo ammettere che nel mio caso ha sempre soddisfatto le aspettative, curando la pelle del piccolo Martin in maniera sempre adeguata.

Anche in questo caso è presente il pantenolo al 5%, che permette di mantenere la pelle del bambino sempre elastica e ben idratata.

E’ una crema indicata sin dai primi giorni del bambino, che svolge un’azione lenitiva che aiuta la naturale rigenerazione della pelle, prevenendo arrossamenti e disturbi cutanei.

Non contiene profumi, conservanti e coloranti, né ossido di zinco.

Bepanthenol Pasta Lenitiva Protettiva - Crema Cambio Pannolino Anti Arrossamento Neonato - 100 g Opens in a new tab.
  • Favorisce la naturale rigenerazione della pelle grazie al pantenolo (provitamina B5) in concentrazione al 5%,...
  • Indicato a ogni cambio di pannolino fin dai primi giorni, anche per le pelli più sensibili
  • Previene gli arrossamenti, e svolge un'azione lenitiva e coadiuvante del naturale processo di rigenerazione...
  • Non contiene profumi, conservanti e coloranti
  • Senza ossido di zinco

#3 Unguento lenitivo Weleda

All’ultima posizione della nostra classifica incontriamo nuovamente un prodotto della Weleda, questa volta non concepito specialmente per i neonati, ma la formulazione di questa crema lenitiva, la rende perfetta anche come crema per il cambio pannolino.

Si tratta infatti di un prodotto che al suo interno contiene il 10% di calendula officinalis, tratto da fiori in piena fioritura, pianta che viene utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà lenitive.

La crema è in grado di favorire il naturale rigeneramento della pelle, mantenendo in vigore le normali funzioni fisiologiche.

E’ composta dall’80% di ingredienti naturali e biologici, senza oli minerali, microplastiche o OGM, né profumi di sintesi.

Ideale anche per combattere screpolature, punture di insetti, abrasioni, ustioni e piccole piaghe.

Offerta

Domande frequenti sulle creme per il cambio pannolino

Cerchiamo adesso di dare una risposta alle domande che più frequentemente passano per la testa dei genitori.

Abbiamo selezionato alcuni dei dubbi più frequenti, ai quali cercheremo di dare una risposta, la più esauriente possibile.


Quale crema per il cambio pannolini ha l’INCI migliore?

Controllando l’INCIOpens in a new tab., ovvero l’indice che segnala la qualità degli ingredienti presenti all’interno delle creme per il cambio pannolino, nei prodotti che vi abbiamo proposto, noterete subito un giudizio molto positivo per ognuna di esse.

Se però volete essere più che sicuri di utilizzare per il vostro piccolo solo ingredienti completamente naturali, il mio primo consiglio è quello di prendere in considerazione la crema per il cambio pannolino della Helan, marchio italiano, da sempre molto attento agli ingredienti da utilizzare per la realizzazione dei suoi prodotti.

Bisogna però ammettere che anche la Weleda ha un INCI più che soddisfacente e che anche questa potrebbe essere un’ottima soluzione.

Sulla crema lenitiva vi invito invece a non fossilizzarvi eccessivamente sugli ingredienti.

Le creme proposte sono tutte buone, ma quando il bambino è molto arrossato, l’importanza principale è quella di trovare un prodotto capace di risolvere il problema, per il bene della salute del piccolo.

Creme per il cambio pannolino come la Babygella o il Bepanthenol non hanno forse un INCI stellare, ma si dimostrano molto efficaci nella cura dei principali problemi che possono insorgere nelle zone intime dei piccoli.


Come applicare la crema per il cambio pannolino?

L’applicazione della crema per il cambio pannolino è molto semplice. Io di solito procedo in questo modo.

Apro il barattolo della crema e ne metto un poco su un dito. Dopo di che, spalmo la crema sul culetto, cercando di coprire le zone più arrossate o più a rischio arrossamento, massaggiando qualche secondo.

Ricordate che non occorrono grandi quantitativi di crema, ma è sufficiente metterne poca.

Potrete metterne un poco di più invece quando il bambino è già arrossato, cercando di fare attenzione a coprire il più possibile le zone più delicate.


Quando usare la crema per il cambio pannolino?

Qui occorre fare distinzione tra creme per il cambio pannolino protettive e lenitive.

La crema per il cambio pannolino protettiva si potrebbe infatti usare ad ogni cambio pannolino, ma è vero che nei primi di mesi di vita i pannolini da cambiare sono numerosi e applicare la crema ad ogni cambio non è necessario.

Io mi limitavo ad applicarla 2 o 3 volte al giorno, che è a mio avviso una quantità più che sufficiente.

Diverso è il caso delle creme per il cambio pannolino lenitiva, poiché se il bambino è molto arrossato si potrebbe applicare più spesso, anche 4 o 5 volte al giorno, per cercare di sfiammare al massimo le zone più arrossate.


Potrebbe anche interessarti:

Ultimo aggiornamento 2020-11-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Recent Content

© 2020 Copyright Casa e Bimbi