Migliori prodotti per l’igiene del neonato

migliori prodotti per l'igiene del neonato

Sin dal primo giorno che quel piccolo (o quella piccola) bimbo ha messo piede nella nostra vita per stravolgerla e renderla piena e avvolgente, il nostro compito principale è divenuto quello di prenderci cura di lui (o di lei).

In questa affanno continuo alla ricerca del divenire un genitore perfetto o quantomeno all’altezza, il primo passo è sicuramente quello di garantire al bimbo un’igiene quotidiana esemplare.

L’igiene con i piccoli è d’altronde fatta di piccoli gesti giornalieri, alcuni dei quali rappresentano un momento di grande intimità con il piccolo, che faticherete spesso a dimenticare.

Durante l’igiene potrebbe nascere il primo sorriso del bambino, potrebbe ruotare la testa per la prima volta o magari dire la prima parola.

Questi momenti sono unici e irripetibili ed entreranno a far parte di quella famosa routine, di cui tanti pedagogisti parlano e che andrà a costruire (sempre uguale o quasi) le giornate del bimbo.

Si perché il momento dell’igiene per un neonato si trasforma in una vera e propria attività, anche un poco impegnativa se vogliamo, ma comunque un momento importante della sua giornata.

L’igiene deve insomma divenire un momento che scandisce i tempi della giornata del bambino, compreso tra un momento di gioco o una poppata.

Questo è il motivo per cui occorre essere preparati a svolgere al meglio questo compito.

Quali sono gli strumenti indispensabili per un’igiene perfetta?

Cosa occorre veramente per riuscire ad eseguire l’igiene perfetta in un neonato?

Lo scopriremo insieme in questa guida, analizzando dettagliatamente i momenti più importanti che caratterizzano l’igiene di un neonato.

Anche perché, occorre ricordare, che l’igiene ben eseguita, contribuisce a garantire una buona salute del nostro piccolo, riducendo la probabilità di lasciar insorgere malattie o piccoli problemi che potrebbero rappresentare un ostacolo che in questo momento della nostra vita sia meglio evitare.

Parlo un po anche per esperienza personale. Il mio piccolo Martin ad esempio all’età di 4 mesi ha avuto una brutta infezione alle vie urinarie, che si è risolta in fretta per fortuna, ma ha causato 3 giorni di ospedale al piccolo e alla sua mamma.

Andiamo quindi nel dettaglio a comprendere quali sono i momenti principali e i migliori prodotti per l’igiene del neonato.


Il bagnetto

Cominciamo subito il nostro viaggio all’interno del mondo dell’igiene del neonato, andando ad analizzare il momento principale della giornata di un piccolo, durante la quale ci si prende cura della sua igiene.

Parlo ovviamente del bagnetto, ovvero di quello splendido momento in cui si lava il piccolo, che è possibile svolgere a partire da (circa) la seconda settimana di vita del piccolo, dopo la caduta del moncone ombelicale.

Il bagnetto deve essere un momento di felicità, di gioia e relax sia per il piccolo che per il genitore.

Se ti interessa comprendere quale sia il momento migliore della giornata per fare il bagnetto, potresti consultare la nostra guida su quando fare il bagnetto.

Ma quali strumenti non possono mancare per il bagnetto perfetto?

Scopriamoli insieme.


#1 La vaschetta per il bagnetto

migliori prodotti per l'igiene del neonato

Ovviamente per un bagnetto perfetto occorre una vaschetta, che vada a contenere prima l’acqua e poi il neonato.

In commercio ne esistono tante e differenti, ma sono tutte accomunate dall’essere realizzate in plastica e avere un peso molto leggero.

Di solito hanno una forma ergonomica, in grado di assecondare al meglio la forma del corpo del neonato.

Tra i vari modelli a disposizione, ne troverete alcuni pieghevoli (che quindi una volta usati possono essere ripiegati, in modo da occupare il minimo spazio), altri invece posseggono un supporto che li pone più o meno ad altezza genitore, in modo da poterli usare sotto la doccia, altri invece sono adatti ad essere usati all’interno della vasca.

Se vi occorre una vaschetta, vi consiglio di approfondire leggendo la nostra guida sulle 5 migliori vaschette per il bagnetto del neonato.


#2 Il bagnoschiuma

Una volta all’interno della vaschetta, occorrerà ovviamente un detergente per pulire il piccolo.

Ricordo una cosa nota penso a tutti, ma con un neonato non è possibile utilizzare un normale bagnoschiuma, ma occorre selezionare un prodotto delicato e pensato proprio per i piccoli.

In commercio esistono numerosi prodotti, capaci di detergere e pulire a fondo il bambino, proteggendo allo stesso modo il piccolo e la sua pelle delicata e sensibile.

In questo caso il mio sincero consiglio è quello di dare un’occhiata alla nostra guida sui migliori bagnoschiuma per neonati, dove troverete raccolte le mie opinioni sui prodotti in commercio, basati sulla mia personale esperienza con questi prodotti, usati sulla pelle di mio figlio.


#3 Lo shampoo per neonati

Tanti di voi probabilmente non saranno d’accordo con me nel voler acquistare anche un apposito shampoo per neonati.

Il motivo principale è che la maggior parte dei bagnoschiuma può essere usato anche come shampoo, ma per ciò che mi riguarda le esperienze non sono mai state il massimo.

Il problema è che lavando i capelli del mio piccolo con il bagnoschiuma incorro quasi sempre nel problema che i capelli anche solo dopo 24 ore dal bagnetto appaiono nuovamente unti o sporchi e questa è una cosa che io proprio non sopporto.

Per questo motivo ho deciso di acquistare separatamente uno shampoo apposito e ne ho provati diversi con vari risultati, sino a provare un prodotto realizzato dalla ditta Euphidra, con il quale mi sono trovato subito bene e che se volete potete trovare qui.


#4 Le mussole

Alla terza posizione degli accessori indispensabili per il bagnetto troviamo le mussole.

Cosa sono le mussole?

Molto semplice, si tratta di piccoli pezzi di una stoffa (solitamente cotone, ma si è diffuso anche il bambù) orlate e dalle dimensioni di 20 x 20 cm circa, molto morbide, che vengono spesso usate con i neonati.

Il loro uso è molto versatile e potrebbero esserci mille motivi per utilizzarle con il piccolo.

Io ad esempio di solito ne inumidisco una o due e le uso durante il cambio per rinfrescare un poco Martin.

Ma l’altro uso importante che ne faccio è proprio durante il bagnetto per lavare il neonato, proprio come se fossero delle spugne.

Ne esistono di tipi diversi, ma vi consiglio quelle con cui io mi sono trovato meglio, che ho trovato su Amazon.

LEADSTAR Lavette Neonato, 10x Asciugamani Bambini Mussola in Cotone Morbido Asciugamani Bimbo 30x30...
  • 【Sicuro per il bambino】 Questi panni per...
  • 【Materiale morbido】 Asciugamano a 6...
  • 【Ampio utilizzo】 Queste stoffa per...

#5 Il termometro

Altro strumento indispensabile per il bagnetto perfetto è sicuramente il termometro.

Io infatti non mi sono mai fidato del metodo classico tramandato dalla nonna per tastare la temperatura dell’acqua col gomito del braccio.

Meglio affidarsi ad un buon termometro, che oggi si trova in commercio a prezzi più che onesti.

Ah ovviamente vi ricordo che la temperatura ideale è intorno ai 37° C. Io preferisco non scendere mai al di sotto e inserisco il bambino nell’acqua intorno ai 37,5° C.

Vi invito però a fare attenzione a ciò che comprate. Meglio scegliere un modello con display che indichi chiaramente la temperatura.

Io sinceramente ne comprai 2, uno perfetto e invece l’altro da buttare. Vi consiglio ovviamente quello che funziona bene, che trovate cliccando sul box che segue.

Aycorn Termometro digitale per bagno e baby room con allarme LED per bambino
  • Per la vostra comodità: Come genitore,...
  • Eccellente qualità: Realizzato in un unico...
  • Facile da usare: Basta toccare e andare. Nel...

#6 I giochi da bagnetto

Il momento del bagnetto è sicuramente una perfetta occasione di relax e per questo motivo occorre far sentire il piccolo a proprio agio.

Io sono solito aggiungere sull’acqua anche qualche giochino, di modo che il piccolo si distragga e abbia un minimo di distrazione.

Anche in questo caso si trovano giochi di ogni tipo, ma in questo caso io sono abbastanza classico e tendo a prediligere i piccoli animaletti acquatici che riescono a galleggiare sull’acqua e Martin pare apprezzare parecchio.

Ecco il classico esempio qui di seguito.

Giocattoli da bagno Galleggianti da bagno per pesci, stelle marine, cavallucci marini (6PCS),...
  • Set di 6 bagni galleggianti tempo giocattoli...
  • Può riempire questi con acqua e sparare,...
  • Colori brillanti e forma perfetta per la...

#7 L’accappatoio

Non esiste un bagnetto senza un bell’accappatoio ad accogliere il piccolo subito dopo.

La scelta dell’accappatoio non è roba da poco, perché l’uscita dall’acqua dopo il bagnetto è un momento molto delicato: il bambino viene tirato fuori da un luogo dove si trova bene ed esce al freddo bagnato, necessita dunque di un ottimo luogo che lo accolga per evitare che questo splendido momento sfoci in un sonoro pianto.

Tra i tanti che si trovano in commercio, se volete un consiglio, vi propongo quello realizzato dalla ditta Clevamama, con la quale io mi sono sempre trovato molto bene.

Trovate lo stesso modello che ho scelto per Martin qui di seguito.

ClevaMama Accappatoio Neonato 0 - 3 mesi e Bambino 0 - 3 Anni, in Cotone Soffice e Assorbente, con...
  • Accappatoio grande e avvolgente - Fare il...
  • Accappatoio neonato sicuro - Progettato per...
  • 100% naturale - Realizzato in puro cotone,...

#8 Pasta protettiva

Terminato il bagnetto, non rimane che asciugare con cura il piccolo, tamponando dolcemente senza mai sfregare, onde evitare di graffiare il bambino.

Io sono solito anche aggiungere un poco di crema protettiva sul culetto del piccolo, perché spesso tende ad arrossarsi.

Ne metto veramente un goccio, senza mai esagerare.

Per aiutarti nella scelta, potresti in questo caso dare un’occhiata alla nostra guida sulle migliori creme per il cambio pannolini o dare direttamente un’occhiata al prodotto che segue.

Offerta
Amidomio Euphidra Pasta Hoffmann - 300 gr
  • Protegge la pelle soggetta a irritazioni a...
  • Lenisce arrossamenti e irritazioni
  • Formato 300 gr

#9 L’olio di mandorla

Siete amanti della pelle morbida e soffice del vostro pargolo?

Allora dovreste veramente provare ad aggiungere 4 gocce di olio di mandorla nell’acqua del bagnetto e vedere quale pelle il vostro piccolo avrà subito dopo.

Scegliete sempre un olio biologico come quello proposto come quello proposto da I Provenzali.


#10 Il fasciatoio

Quello che in tutto ciò non può proprio mancare è però un fasciatoio, qualunque esso sia.

Esistono infatti diversi tipo di fasciatoio in commercio, adatti a soddisfare ogni esigenza dei genitori.

L’importante è sempre che il fasciatoio sia una superficie stabile e sicura, dove il bambino possa sentirsi a suo agio.

Io personalmente ho dovuto optare per un fasciatoio da appoggiare alla lavatrice per motivi di spazio, ma tanti preferiscono invece ricorrere ai fasciatoi a cassettiera, che sono sicuramente una soluzione funzionale e molto comoda.

Non ultimo potreste optare per un fasciatoio da vasca da bagno come quello che segue:

Offerta
Brevi Bagnotime Bagnetto Reversibile, Collezione 2021, Bianconiglio
  • Reversibilità: consente il posizionamento...
  • 6 possibilità di altezza con un’escursione...
  • Piedini-morsetto regolabili in posizioni...

o per un fasciatoio da lettino, anch’esso molto comodo, come il modello che segue.

Roba Piano Fasciatoio Bianco con Materassino 'a Quadretti Taupe', Piano Fasciatoio Mobile Adatto per...
  • Il piano fasciaotio di roba é un salvaspazio...
  • É sufficiente installarlo sul lettino...
  • Il bordo sui tre lati impedisce un´eventuale...

L’igiene mattutina

Il secondo momento più importante della giornata, dopo il bagnetto, è sicuramente quello dell’igiene mattutina.

Ogni mattina infatti Martin riceve delle piccole coccole (che non sempre è in grado di apprezzare), che preparano il piccolo alla giornata che ci aspetta.

Si comincia con il cambio del pannolino (io uso solitamente i Pampers Baby Dry o i Progressi), dopo di che procedo con il lavaggio del viso.

Per lavare il viso utilizzo dei dischetti di cotone o con i famosi quadrotti della Chicco (con cui mi trovo molto bene) e aggiungo un poco di acqua fisiologica della Libenar.

A quel punto mi limito a passare velocemente il quadrotto sulla pelle del piccolo, che pare quasi rigenerarsi dopo il passaggio.

Dopo di ciò passo al lavaggio delle manine e in questo caso uso invece delle classiche salviettine per neonato.

In questo caso sono proprio un esperto perché le ho provate tutte e a mio avviso esiste un’unica salvietta per neonato che vale la pena acquistare.

Ne ho provate di ogni tipo e la maggior parte sono secchissime e fanno molto male il loro lavoro.

Tutto ciò finché non ho provato le Naturello della Pampers, le uniche salviette veramente bagnate al punto giusto e composte al 99% di sola acqua.

A detta anche di diverse ostetriche, usare queste salviette equivale all’utilizzo di un panno imbevuto d’acqua, dunque perfette per prendersi cura al meglio del nostro piccolo scongiurando arrossamenti o reazioni allergiche.

Offerta
Pampers Naturello Salviette Delicate, 99% di Acqua, con Cotone 100% Biologico, 3 Confezioni da 156...
  • Lozione composta dal 99% di acqua pura e l'1%...
  • Tutta la protezione Pampers con un tocco di...
  • Realizzate con cotone 100% biologico...

Il taglio delle unghie

L’igiene del neonato non può tuttavia ridursi al momento del bagnetto, perché ci saranno nelle vostre giornate alcuni altri momenti da dedicare ad altre attività che hanno sempre a che fare con l’igiene del piccolo.

Uno di questi è sicuramente il taglio delle unghie e vi accorgerete con quale velocità le unghie del piccolo cresceranno.

Sicuramente tra mani e piedi vi ritroverete a tagliare le unghie almeno una volta ogni 2 settimane, se non meno.

Il taglio delle unghie non è proprio un’attività semplice, perché il bambino si muove in continuazione e spesso l’operazione risulta un poco complicata.

Devo ammettere che io provai sia con il tagliaunghie che con la forbice e quest’ultima vince sicuramente sul primo.

La forbice è a mio avviso più comoda da usare e permette di tagliare le unghie in maniera più veloce.

Ovvio che dovete fare attenzione al modello scelto, perché alcuni deludono un poco le aspettative.

Personalmente vi consiglio il modello qui di seguito, che posso garantirvi che funziona molto bene.

Forbici Unghie con Punta Arrotondata per Neonati e Bambini - Tenartis Made in Italy
  • Lame curve per un taglio facile e preciso
  • Acciaio al carbonio con rivestimento...
  • Lame temperate e affilate per offrire...

Vanity set

Ricordate infine che il vostro piccolo andrà anche pettinato e fatto bello quotidianamente.

Per non farvi trovare impreparati, potreste prendere in considerazione l’acquisto di quello che io chiamo vanity set, ovvero un cofanetto pieno di cianfrusaglie per far bello il piccolo, che solitamente contiene anche strumenti utili come un termometro per la febbre.

Io presi quello che segue e devo dire che l’ho sfruttato abbastanza fino ad ora.

OurLeeme Kit di strumenti per la cura del bambino, 8 in 1 Strumento cura dei capelli dei bambini per...
  • 8 in 1 Set di strumenti per la cura del...
  • Massima sicurezza: il kit per toelettatura...
  • Lettura accurata: il termometro digitale è...

Ultimo aggiornamento 2021-05-09 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post recenti