Le 7 migliori scarpe primi passi per bambino e bambina

migliori scarpe primi passi per bambino e bambina

C’è stato un momento nella vita del mio piccolo Martin in cui io e mia moglie ci siamo guardati in faccia, chiedendoci “non sarà mica ora di comprare a Martin un paio di scarpe?”.

Sì perché sino a quel momento non ci avevamo proprio pensato. Martin ha trascorso un intero inverno con un paio di strane babbucce che gli comprammo su Amazon, ma non ci siamo mai posti il problema perché il bambino odiava qualsiasi cosa gli coprisse il piede (ma anche qualsiasi cosa lo copra e basta, impossibile mettergli una coperta a letto ad esempio).

Martin sta più o meno sempre scalzo ed è così che gli piace. Abbiamo però iniziato a porci il problema quando il bambino ha mostrato i primi stimoli a camminare (eh sì parlo si stimolo e voglia di camminare, ma non di camminare veramente, perché a 13 mesi stiamo ancora aspettando che si metta finalmente in piedi da solo, ma ancora nulla).

Qualcuno ci disse (penso mia mamma) che era arrivato il momento di comprare delle scarpe vere, o meglio delle scarpe primi passi, che ho scoperto essere proprio studiate per aiutare il bambino che muove appunto i primi passi in autonomia.

A quel punto, il caldo della bella stagione stava arrivando e ci decidemmo ad acquistare sia un paio di scarpe tipo sneaker, sia un paio di sandali estivi.

Nel frattempo Martin ha imparato a sopportare le scarpe e abbiamo quasi smesso di fare la lotta per mettergliele al piede, ma ci tenevo a condividere con voi l’ingenuità sia mia che di mia moglie, che non avevamo mai pensato alla questione.

Chissà se la fuori, c’è qualche altro sprovveduto genitore che ha vissuto questo momento come noi, ad ogni modo per aiutare proprio voi che vi state accorgendo che il vostro piccolo necessita delle sue scarpe primi passi, ho selezionato 7 modelli che potreste prendere in considerazione per il vostro primo paio di scarpe al piccolo o alla piccola.

Mi sono scordato di dirvi quando è successo tutto ciò (il che è ancora più vergognoso) perché il bambino aveva appena compiuto 12 mesi, che è abbastanza tardino, o meglio in tantissimi casi le si compra almeno qualche mese prima.


I 7 migliori modelli di scarpe primi passi

Ad ogni modo torniamo a noi e concentriamoci sulle scarpe. Prima di acquistarle ho sbattuto così tanto la testa in giro alla ricerca delle informazioni essenziali dell’acquisto, che posso oramai quasi considerarmi un esperto.

migliori scarpe primi passi

Ci sono infatti molti modelli di scarpe primi passi, ma io (come in ogni cosa) ho le mie preferite e ora vele propongo in una classifica che le presenta in ordine di preferenza.

Ovviamente io le ho acquistate online, perché coi bambini non c’è grosso pericolo di sbagliare taglia e male che vada si fa un reso (gratis), quindi vi proporrò per ogni modello il link allo store di Amazon, che se poi decidete di comprarle, potete farlo con due click.


#1 Scarpe primi passi Geox B Biglia

scarpe primi passi

Il primo posto della nostra classifica è dedicato ad un marchio italiano che possiede una grande fama positiva nel mondo della produzione di scarpe.

Geox è infatti l’inventrice di un brevetto, che rende le scarpe perfettamente traspiranti, evitando dunque che il piede sudi all’interno, con la conseguenza di evitare enormi fastidi a chi le indossa.

E’ questo il motivo per cui prediligo spesso queste scarpe quando si tratta di Martin, non solo per la traspirazione, sia chiaro, ma anche perché sono scarpe realizzate con enorme attenzione ai dettagli e sono anche molto belle da vedere.

Il lato positivo della suola delle Geox è che è realizzata con diversi microfori, che consentono il passaggio dell’umidità interna all’esterno, senza permettere che l’acqua dall’esterno riesca a penetrare all’interno: la suola si mantiene quindi perfettamente impermeabile.

La qualità in questo caso raggiunge veramente il top del livello e il modello si presta alla perfezione ad accompagnare il bambino in questa prima importante tappa della sua vita, nella quale muoverà i primi passi.

Sono disponibili in quattro diversi disegni e sono interamente realizzate in pelle, ad eccezione della suola che è in gomma, mentre la chiusura è a strappo, di modo che siano anche semplici da stringere o allargare.

La mia esperienza con il modello è stata straordinariamente positiva. Martin le ha indossate per diversi mesi e con queste scarpe addosso, la sua camminata mi è sempre parsa stabile e sicura.

Ovviamente abbiamo dovuto abbandonarle a causa del piede che è cresciuto troppo, ma sto pensando di riacquistarle a breve, con l’arrivo della stagione fredda.

Offerta

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


#2 Scarpe primi passi Falcotto

scarpe primi passi

Con il secondo posto della classifica troviamo una scarpa che forse in tanti non conoscono, ma la ditta Falcotto è un vero esempio di un’azienda in grado di lavorare molto bene in Italia.

Si tratta di un modello di scarponcino caldo e ideale per tenere il piede caldo dall’autunno sino all’arrivare della primavera, realizzato con tutta la sapienza artigianale italiana.

Questo modello è interamente realizzato in pelle a garanzia della grande qualità della scarpa e della sua lunga durata in vita anche se utilizzata intensamente.

La suola è realizzata in materiale sintetico e garantisce la perfetta aderenza e sicurezza del piede su qualsiasi superficie anche scivolosa. E’ questo uno dei motivi che rende questa scarpa così attraente, poiché la sicurezza del bambino viene messa al primo posto, così come la sua stabilità nel muovere i primi passi nel mondo.

La chiusura è invece stringata, ovvero possiede i lacci che sono da allacciare prima della partenza. Il tacco della suola ha uno spessore di circa 1 cm e la scarpa calza perfetta, basta ordinare la solita taglia che porta il bambino.

Ottime le recensioni lasciate da chi ha scelto di acquistare il modello, a garanzia che acquistando il prodotto non si commettono errori.

Esiste anche una simpatica versione per femminuccia, ma col pellicciotto interno, che potete trovare a questo indirizzo.

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


#3 Scarpe primi passi Adidas

scarpe primi passi

Col terzo posto della classifica troviamo invece un grande classico, nonché uno di quei modelli di scarpe che fa felici i papà (o almeno a me).

Si tratta del modello Adidas, nella versione classica della scarpa, ma in versione primi passi, pensata dunque per i piccoli che iniziano a camminare in autonomia.

C’è poco da dire per un classico intramontabile come questo, se non che il vostro bimbo sarà molto cool con queste scarpe addosso, anche se la suola è un pochino dura per i primi passi.

Nonostante ciò penso che anche l’occhio voglia la sua parte e io ho ceduto alla tentazione di acquistarne un paio per il piccolo Martin.

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


#4 Scarpe primi passi Naturino

scarpe primi passi

Torniamo ad una scarpa in pelle con questo bel modello della Naturino. Si tratta di una scarpetta con chiusura a strappo, che agevola il lavoro del genitore nell’allacciare la scarpa.

La gomma è in materiale sintetico molto resistente, per nulla rigida, dunque perfetta per iniziare a muovere i primi passi.

Calzano al piede del bambino alla perfezione, al punto che il piccolo potrebbe addirittura sentirsi scalzo da quanto sono comode al piede.

Un prodotto ben realizzato e appositamente pensato per i primi passi, che merita pienamente un posto all’interno della nostra classifica.

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


#5 Scarpe primi passi Chicco

scarpe primi passi

Siamo giunti al quinto posto della nostra classifica per trovare un modello di scarpe primi passi di quello che è il marchio più famoso in Italia nella produzione di prodotti per bambini.

La Chicco ci propone qui un modello molto carino di scarpa per bambini che ben si presta anche alle stagioni più calde, poiché realizzato in tela traforata traspirante nella parte superiore.

Il resto della scarpa è in pelle, con la suola in morbida gomma e la chiusura a strappo.

E’ un modello di scarpa estremamente comodo e sportivo, molto leggere e calzano al piede alla perfezione. La particolare realizzazione del sottopiede agevola la naturale formazione dell’arco plantare, di modo che il piede del bambino si sviluppi in maniera sana e corretta.

Offerta
Chicco Gazebo, Scarpe per Chi Inizia a Camminare, 800, 20 EU
  • Super leggera
  • Regolazione doppio velcro, modello primavera...
  • Sottopiede Impronta Naturale Chicco:...

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


#6 Scarpe primi passi Nike

scarpe primi passi

Al sesto posto troviamo un paio di scarpe primi passi della Nike, altro marchio famoso nel mondo per la produzione di questi prodotti.

Non nego che anche Martin ne possiede uno e occorre dire che il modello è fatto proprio bene e studiato per aiutare il bambino a muovere i primi passi nel mondo.

La tomaia è realizzata in tessuto, traforato nella parte superiore per agevolare la traspirazione, mentre la suola è in gomma EVA morbida e studiata per attutire al meglio gli ostacoli che si trovano lungo il cammino.

Il modello è leggero e fresco, dunque ideale per la stagione calda.

Nike MD Valiant (TDV), Scarpe da Ginnastica, Particle Grey/White, 21 EU
  • Outer material: sintetico
  • Lining: tela
  • Sole material: gomma

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


#7 Scarpe primi passi estive Primigi

scarpe primi passi

Con l’ultimo posto della nostra classifica, incontriamo il primo sandalo estivo proposto dalla Primigi, altro marchio specialista nella produzione di abbigliamento per bambini.

Si tratta di un sandalo di ottima qualità, interamente realizzato in pelle, ad eccezione della suola, che è in gomma e molto morbida, ovvero perfetta per i primi passi.

La chiusura è semplice e a strappo e per convincervi della qualità del prodotto, vi consiglio di leggere le recensioni entusiaste lasciate da coloro che hanno deciso di acquistare questo modello, che sono ideali per comprendere quanto l’articolo sia semplicemente perfetto.

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Sulla falsa riga di questo modello, potete trovare la medesima scarpa con una fantasia da femminuccia, cliccando sul box che segue.

Ultimo aggiornamento 2021-10-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Domande frequenti sulle scarpe primi passi

Cerchiamo adesso di dare una risposta alle domande che più di frequente attanagliano la mente dei genitori, presi alla ricerca di un primo modello di scarpe per i loro bambini.


Quali sono le migliori marche di scarpe per bambini?

Esistono numerosi marchi che producono scarpe primi passi per bambini, ma solo alcune di queste è meglio prendere in considerazione, perché il bambino attraversa una fase molto delicata e occorre porre molta attenzione alla qualità della scarpa che si acquista.

Ci sono però marchi come la Chicco, Primigi, Geox o Falcotto che rappresentano una vera garanzia e acquistando un loro prodotto è praticamente impossibile fare una scelta sbagliata.


Quali sono le migliori scarpe per iniziare a camminare?

Tra i modelli migliori di scarpe primi passi troviamo sicuramente i modelli proposti dalle grandi marche produttrici di scarpe per neonati visti nel paragrafo precedente.

Dal mio punto di vista i modelli di Falcotto e Geox sono quelli in grado di dare maggiori garanzie, ma ci sono ovviamente anche altri marchi in grado di produrre prodotti di qualità.

Vediamo ora insieme quali sono i maggiori vantaggi dei modelli di scarpa che abbiamo appena preso in analisi.

MarcaVantaggiStagione
Geoxtraspirazionetutto l’anno
Falcottosostegnoautunno, inverno
Adidasstiletutto l’anno
Naturinoottimi materialiautunno, inverno
Chiccoleggerezzaprimavera, estate
Nikestile, traspirazioneprimavera, estate
Primigiottima durataestate

Come devono essere le prime scarpe?

Le scarpe primi passi devono avere delle caratteristiche tecniche fondamentali per consentire al piede del bambino di stare comodo e dare allo stesso tempo la giusta stabilità quando il bambino cammina. Vediamo insieme quelle principali:

  • La punta delle scarpe deve essere ampia di modo che il piede del bambino abbia all’interno della scarpa una minima possibilità di movimento;
  • La scarpa deve essere rinforzata (sia all’interno che all’esterno) in modo da indirizzare il piede del bambino, dare la giusta stabilità alla caviglia e consentire al bambino di assumere la giusta posizione. Scarpe privi di rinforzi sono da evitare, come ad esempio pantofole o ciabatte;
  • La suola non deve essere rigida, ma morbida e flessibile, in modo tale da consentire al bambino di sfruttare le punte e aiutare l’articolazione a creare la giusta muscolatura utile per camminare. Si può verificare la flessibilità della suola, premendo sulla punta. La scarpa dovrebbe piegarsi a circa 90 gradi;
  • Il tacco della suola dovrebbe essere spesso almeno 1 cm, in modo da attutire al meglio possibili urti durante la camminata;
  • Il materiale delle scarpe deve agevolare la traspirazione: sono da preferire scarpe con la tomaia micro-forata nella stagione calda e scarpe in pelle nella stagione fredda. Da evitare le scarpe completamente realizzate in materiali sintetici o gomma.

Quando prendere le scarpe primi passi al bambino?

La risposta esatta a questa domanda è “dipende!”. La questione è semplice il bambino necessita di scarpe primi passi quando sente il bisogno di camminare.

Esiste un momento nella vita di un marmocchio, quando il bambino trova le forze e il coraggio di mettersi in piedi. Ecco le scarpe andrebbero acquistate un attimo prima.

Il mio Martin ad esempio a quasi 14 mesi non cammina ancora, ma possiede già due paia di scarpe, perché ha tanta voglia di camminare e, pur non riuscendoci, sente lo stimolo di mettersi in piedi e si aggrappa ovunque.

In questa fase è giusto che il bambino abbia ai piedi il giusto supporto, in parte perché potrebbe decidere di camminare da un momento all’altro e in parte perché anche in questa fase di apprendimento è giusto che abbia il giusto sostegno al piede.

Esistono bambini che a 8 o 10 mesi sono già in piedi, mentre altri che iniziano a camminare solo intorno all’anno e mezzo di età, proprio come farà probabilmente Martin.


Come abituare il bambino alle scarpe?

Ci sono bambini che odiano avere le scarpe ai piedi e il mio piccolo Martin odiava addirittura avere le calze, voleva avere il piede completamente nudo.

Quando abbiamo iniziato ad usare le scarpe, odiava indossarle e solo il tempo e la pazienza hanno permesso che il bambino iniziasse ad accettarle.

Occorre far credere al bambino che si tratti di un gioco e iniziare a metterle al piede pochi minuti al giorno, allungando il tempo pian pianino, sino a mettere le scarpe ogni qualvolta si esce di casa.

Vedrete che non sarà poi così complicato e il bimbo pian pianino ci farà l’abitudine.


Perché i bambini non vogliono mettere le scarpe?

Che un bambino tenda a rifiutare di usare le scarpe è abbastanza normale. Basta pensare ai primi 6 mesi del piccolo ed è facile comprendere che ha trascorso gran parte della sua vita con i piedi liberi, scalzo o al massimo con un paio di calzini.

Indossare le scarpe rappresenta la rinuncia a quella libertà del piede alla quale era abituato. Stare scalzi d’altronde comporta numerosi effetti positivi sul piccolo, ma è ovvio che arriva prima o poi il momento in cui indossare qualcosa al piede diventa fondamentale.

Cercate di abituare il bimbo gradualmente, facendogli indossare le scarpe pochi minuti al giorno, per poi aumentare pian pianino il tempo, finché si abituerà ad indossarle e finiranno le battaglie per metterle al piede.


Che numero porta un neonato?

Talvolta è difficile comprendere quale numero di scarpe possa portare un neonato, anche perché il loro piedino è così piccolo da rendere le cose ancora più complicate.

Per risolvere il problema è possibile misurare il piede del bambino e paragonare il risultato con il numero di scarpe a cui queste corrispondono.

Occorre dire che ogni marchio tende ad avere delle misure in cm che possono differenziarsi da altri marchi, ma è possibile avere un’idea della misura media che si solito i marchi utilizzano per ogni numero.

Qui di seguito vi propongo una tabella che può esservi utile a comprendere quale sia la misura ideale per il vostro bimbo. Ovviamente le misure possono variare da bambino a bambino e ad esempio il mio Martin a 13 mesi porta già il numero 20, quindi prendete con le pinze l’età media indicata in tabella

Numero scarpaEtà del neonatoMisura in cm
151 mese,9,5
163 mesi10,5
175/6 mesi11
189 mesi11,5
191 anno12
201 anno e mezzo13
212 anni14

Potrebbe anche interessarti:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post recenti