Perché si chiama tavolo fratino?

Nella scelta del giusto arredamento per la nostra casa, esistono centinaia di tavoli diversi tra cui poter scegliere.

Quest’oggi vorrei parlarvi di un modello di tavolo che trova le sue origini nel Medioevo e che ha accompagnato la storia dell’arredamento italiano sino ai giorni nostri.

Si chiama tavolo fratino, perché era il tavolo che caratterizzava i conventi durante tutto il Medioevo.

Come è fatto il tavolo fratino?

Il tavolo fratino è un tipo di tavolo in legno con un caratteristico piano in legno spesso, solitamente di un colore scuro tendente al noce.

L’asse superiore è solitamente abbastanza lungo, dotato di due sostegni alle due estremità, che potevano essere dritti o lavorati con qualche decorazione dalla forma sinuosa.

Le due estremità sono collegate da un asse in legno longitudinale e orizzontale.

Ai tempi i frati siedevano l’uno vicino all’altro intorno a questo tavolo, che per la sua conformazione, costringeva quasi i commensali ad una comune fratellanza, fatta di gesti semplici, come il porgersi il pane o le vivande dei pasti.

Da questa origine, si usa il termine “fratino” in lingua italiana per indicare tutti i tavoli in legno dalla forma allungata con un asse importante come ripiano.

Tavolo fratino

Il tavolo fratino ai giorni nostri

Ai giorni nostri il tavolo fratino è diventato un tavolo ideale per l’arredamento classico o rustico.

Inserire un tavolo fratino all’interno della nostra casa significa voler abbracciare la filosofia stessa del tavolo, fatta di momenti di condivisione e convivialità con i commensali.

Il tavolo a fratino è forse uno dei maggiori rappresentati dell’arte povera classica italiana, capace di donare all’abitazione un tocco di calda atmosfera contadina.

Si abbina alla perfezione a panche in legno o sedie dal design rustico, ma è capace di mantenere una perfetta sobrietà in qualsiasi ambiente lo si metta.

Col tavolo fratino l’ambiente acquista una forte personalità, un gusto di altri tempi, capace di far sentire le persone accolte e benvenute in casa nostra.

Al giorno d’oggi il tavolo fratino non è certo scomparso e se ne trovano modelli in tanti negozi di arredamento.

Pensate che anche Amazon non è da meno e sul suo store si trovano modelli diversi di tavolo fratino come quello che segue.

Tavolo Allungabile fino a 360 cm, Noce, Arte Povera, con 4 Allunghe da 45 cm. - Mis. 180×85x75 cm.
  • ✅ Tavolo Allungabile Noce In Arte Povera
  • ✅ Dimensioni: chiuso 180×85 cm. – aperto...
  • ✅ Raffinato ed Elegante si adatta a tutti...

Ultimo aggiornamento: 2022-11-15 / * Link di affiliazione / Immagine: Amazon Product Advertising API

Mobile fratino in Inghilterra

Una cosa interessante che riguarda il tavolo fratino è che anche in Inghilterra esiste un pezzo di arredamento che prende questo nome stravagante.

Si tratta questa volta di una sedia, diffusasi nell’Inghilterra del 1500 e interamente realizzata in legno.

Possedeva uno strano schienale a forma di cerchio, due braccioli squadrati e una struttura geometrica.

Veniva anche chiamata monk’s chair e spesso era abbinata ad un tavolo molto classico sullo stesso stile.

Oggi è divenuta quasi introvabile. La sua principale caratteristica era che in tanti modelli si poteva abbassare lo schienale che, con l’aiuto di alcuni perni, si ripiegava e assumeva la forma di un piccolo tavolino.

Domande frequenti sul tavolo fratino

Cosa si intende per tavolo fratino?

Il tavolo fratino è un tipo di tavola rustica e solida, presenta un piano spesso, lungo e stretto che viene sostenuto da piedi sagomati a mensola e collegati da una traversa.

Quanto costa un tavolo fratino?

In media, un tavolo fratino costa attorno ai 400 euro.


Potrebbe anche interessarti: