Piastrelle da esterno per la veranda

Piastrelle da esterno per la veranda: come sceglierle in base al verde

Con l’inizio della bella stagione, torna la voglia di trascorrere maggior tempo all’aria aperta, utilizzando gli spazi esterni della casa. Giardini, terrazze e verande sono aree a cui spesso si offre poca attenzione in fase di progettazione.

Tuttavia più di altre zone della casa, sono proprio gli spazi esterni a richiedere un maggior investimento di tempo durante la progettazione. Il risultato finale infatti deve essere armonioso, perfettamente integrato con il verde che lo circonda e con lo stile d’arredo delle altre stanze, rimanendo comodo da utilizzare.

Un ruolo fondamentale lo giocano i rivestimenti, che devono essere esteticamente apprezzabili ma anche progettati per resistere a sbalzi termici e intemperie. Per questo bisogna scegliere elementi di qualità, come le piastrelle da esterno Marazzi.


L’importanza di progettare in modo sostenibile

Scegliere la pavimentazione per verande può risultare più complesso rispetto a quella per interni. Deve tenere conto di molteplici aspetti, a partire dal materiale antiscivolo, impermeabile e resistente all’usura e, al contempo, deve essere progettato per armonizzarsi con eleganza ed equilibrio alla tipologia di giardino circostante.

Parola d’ordine della progettazione architettonica, per interni, ma anche per esterni, è sostenibilità, intesa nel significato più ampio del termine. 

Progettare uno spazio esterno in modo sostenibile significa prestare attenzione alla sostenibilità ambientale dei materiali scelti e alla sostenibilità sociale del risultato finale.

È da questo concetto, che hanno origine le tendenze degli ultimi anni che offrono soluzioni il più possibile legate alla natura, materiali grezzi sottoposti a poche e specifiche lavorazioni, progetti compatibili al contesto, continua ricerca di tecnologie sempre più sofisticate.


Piastrelle per la veranda: diversi materiali, diversi stili

Numerose sono le possibilità che l’exterior design offre a chi desidera progettare la pavimentazione della propria veranda, scegliendo le piastrelle più adeguate per integrarsi con il proprio giardino. Pietra grezza, cotto, legno, marmo sono solo alcune delle possibilità indicate dalle ultime tendenze.

Tra le soluzioni più versatili, troviamo il grès porcellanato, materiale perfetto per pavimentazioni per verande ed esterni grazie alla sua resistenza e durevolezza nel tempo. Grazie alle tecniche più moderne di produzione, il grès può riprodurre in modo fedele venature, tonalità e colori di materiali naturali e grezzi, risultando però maggiormente resistente all’usura meccanica e al clima. 

Come ben sappiamo, il legno è in grado di donare calore ed eleganza all’ambiente, per questo il grès porcellanato con effetto legno di larice o frassino si adatta ai giardini più classici, mentre le piastrelle con effetto legno teak sono perfette per chi ama spazi verdi dai caratteri minimal e moderni. 

Ottimo per creare camminamenti esterni in ogni sua declinazione, il grès porcellanato può perfettamente integrarsi anche con spazi verdi imperfetti, in giardini in cui autenticità e artigianalità sono parole chiave. In questo caso, il grès porcellanato con effetto pietra permette di ottenere un’estetica perfettamente integrata al contesto naturale, con armonia ed equilibrio.

Resistenti ed eleganti, le piastrelle per veranda con effetto pietra richiamano la maestosità delle rocce naturali, unendo al tempo stesso forza ed eleganza e donando sfumature naturali e profondità allo spazio esterno. 

Per chi infine ama lo stile delle finiture tradizionali, l’opzione migliore è integrare ad un giardino dai richiami classici il grès porcellanato a effetto marmo, con venature trasversali in grado di riprodurre l’elegante travertino o la lucentezza dei più bianchi marmi di Carrara, donando alla veranda raffinatezza e regalità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.