Quando il primo triciclo?

Quando il primo triciclo

Un giorno mentre lavoravo, una signora è arrivata al banco in compagnia della sua bambina a bordo di un triciclo. La bimba era molto carina e io, come al solito, ho deciso subito di salutarla e chiedere alla mamma quale fosse la sua età.

La sua risposta mi ha lasciato un poco di sasso: “ha 10 mesi”. La signora ha poi aggiunto: “ma lei è molto grande per la sua età”.

Al che le ho chiesto “e quanto pesa signora?” e lei mi ha risposto “9 kg”.

A quel punto ho pensato: cavolo, Martin ha 12 mesi e pesa più di 11 kg. Possibile che il mio piccolo ancora non abbia un triciclo?

In realtà Martin aveva 11 mesi e mezzo ed essendo il primo compleanno alle porte, ho deciso che quello sarebbe stato il regalo per il suo primo compleanno.

Eppure continuavo ad avere dei dubbi sul triciclo. Non era forse troppo presto per un bambino di un anno montare a bordo di un triciclo?

La risposta è “forse no”, perché oggi esistono dei tricicli pensati anche per questa fascia di età ed oggi vi mostrerò il modello che ho deciso di acquistare io.

Cerchiamo dunque dare quindi una risposta alla domanda “quando il primo triciclo?”.


Quando il primo triciclo? La mia teoria

Dopo aver fatto un po’ di esperienza, posso dire che i 12 mesi siano forse un po’ prematuri per l’acquisto di un triciclo, ma dipende ovviamente da bambino a bambino.

Martin ad esempio ci è subito salito volentieri e a bordo sembra divertirsi. Il triciclo è per me un’ottima alternativa divertente al passeggino e cerco di usarlo spesso quando usciamo insieme al parco.

Certo è che occorre scegliere il modello giusto, perché non tutti i tricicli sono uguali e alcuni si adattano meglio di altri a questa fascia di età, ma questo lo vedremo dopo.

Allo stesso modo, che con qualche mese in più, già verso i 15 mesi i bimbi sono in grado di andare tranquillamente sul triciclo, magari senza pedalare, ma semplicemente poggiando i piedi sulla pedanina in dotazione.

Personalmente non attenderei il compimento dei due anni, anzi cercherei di anticipare un pochino, poiché i tricicli dei quali vi parlerò in seguito, sono in grado di assecondare alla perfezione la crescita del piccolo.

quando il primo triciclo

Dunque, per farla breve, prendete in considerazione l’acquisto di un triciclo a partire dai 12 mesi, in base alla maturità fisica del piccolo e in base alla sua curiosità di fare nuove scoperte.


Quale triciclo scegliere?

La scelta del triciclo non è semplice, perché occorre scegliere il modello in base all’età del bambino, facendo attenzione ad alcuni piccoli dettagli. Se l’argomento vi incuriosisce, vi invito a consultare la nostra guida molto approfondita sul tema a questo indirizzo, in alternativa potete proseguire qui la lettura.


Quale triciclo per un bimbo dai 12 ai 18 mesi?

L’età tra i 12 e i 18 mesi è quella perfetta per iniziare a pensare all’acquisto di un triciclo. Esistono infatti alcuni modelli studiati per i bambini di questa fascia di età.

Vi racconto la mia esperienza (positiva).

Ho scelto di acquistare il triciclo della Kinderkraft, che si chiama Aston. Il modello, disponibile in 3 diversi colori, si adatta a bambini addirittura dai 9 mesi sino ai 25 kg di peso (che dovrebbero raggiungersi intorno ai 3 anni di età).

No products found.

Il motivo di questa mia scelta è prima di tutto il fato che preferisco acquistare prodotti di marchi conosciuti, che mi diano maggiori garanzie, visto che si parla del mio unico figlio.

La Kinderkraft, per quanto possa essere sconosciuta ai più, è in realtà uno dei marchi più famosi nel mondo tedesco, e io dei tedeschi mi fido parecchio.

Il modello ha il vantaggio di possedere sia i pedali, che dei poggiapiedi. Martin infatti ai pedali ancora non ci arriva e dunque si limita ad appoggiare il piedino all’apposita staffa.

Sono ovviamente presenti delle cinture di sicurezza e una barra di protezione, indispensabile con i bambini di questa età. La barra può essere però rimossa con semplicità, di modo che quando il bambino cresce e sarà più sicuro a bordo del triciclo, non arrechi fastidio.

Ovviamente in questa prima fase avrete anche bisogno del maniglione per pilotare il triciclo da dietro. Questo è regolabile in altezza, per adattarsi al genitore, ed è anche molto stabile.

Attaccato al maniglione, troverete anche un comodo portabicchiere (molto utile per i biberon) ed un sacchetto traforato.

Il triciclo è dotato di una comoda protezione contro il sole, che possiede una parte traforata, di modo che possiate tenere sempre sott’occhio il bambino nel corso delle vostre scorribande.

Il sedile è girevole, di modo che possa essere posizionato sia fronte mamma che fronte strada (qui vale lo stesso principio che abbiamo visto nella guida su quando posizionare il passeggino fronte strada).

Nella parte inferiore del triciclo è presente un comodo freno di sicurezza, che permette, come avviene con i passeggini, di bloccare il mezzo in caso di necessità.

Sul retro è infine presente un comodo vano porta-oggetti. Il triciclo è anche molto semplice da montare ed è subito pronto all’uso.


Quale triciclo per un bambino di 2 anni o più?

Diverso è il caso in cui il bambino abbia 2 anni o più. In questo caso non servono tutte le accortezze che si possono avere con un bambino più piccolo ed è possibile acquistare un triciclo che non sia dotato di tutti gli accessori di sicurezza che abbiamo visto col modello precedente.

Il bambino a questa età ha raggiunto uno sviluppo motorio e fisico importante ed è sicuramente molto più stabile, al punto che anche un modello di triciclo come quello che segue possa essere perfetto.

Offerta
besrey Tricicli 5 in 1 Triciclo per Bambini da 1 a 4 Anni,Triciclo Senza Pedali,Bicicletta Senza...
  • ❤ Età consigliata: 1-4 anni. Questo...
  • ❤ Aggiornamento 5-IN-1: 1: Triciclo senza...
  • ❤ Robusto e sicuro: il robusto telaio in...

Ultimo aggiornamento 2021-09-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Simili modelli stanno infatti in piedi da soli e il bambino sarà libero di decidere se pedalare o spingersi da solo con le gambette.

Il vantaggio è sicuramente il possesso di un manubrio regolabile in diverse posizioni che si adatta alle esigenze del piccolo, la seduta morbida e confortevole, i pneumatici in materiale antiscivolo e infine la possibilità di unire le due ruote posteriori, creando una vera e propria bicicletta per quando il bambino sarà più grande.

Si tratta anche in questo caso di un buon prodotto, flessibile e divertente da usare, che ha lasciato estremamente soddisfatti le persone che hanno poi deciso di acquistarlo.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post recenti