Quando impara a stare seduto un neonato?

quando impara a stare seduto un neonato

La mobilità di un neonato nei primi mesi di vita è effettivamente abbastanza ridotta e l’unica posizione che il piccolo è in grado di assumere è quella supina.

Il primo step importante dello sviluppo fisico del neonato è il rafforzamento della schiena e la conseguente possibilità per il piccolo di rimanere seduto.

Si tratta del primo traguardo che il piccolo riuscirà a raggiungere e rappresenterà un bel cambio nella stessa gestione del neonato, perché con il rafforzamento della schiena, il bambino vorrà sempre di più mantenere una posizione seduta, gradendo sempre meno la posizione supina.

Come abbiamo visto nel dettaglio nella nostra guida “Dove dorme un neonato”, in questa fase cambieranno anche i supporti sui quali il neonato trascorrerà il suo tempo.

Si passerà da superfici orizzontali, come materassini o riduttori, a sdraiette per neonati o gli stessi seggioloni evolutivi, che il piccolo potrà poi sfruttare anche per la pappa.

Questo cambiamento segna un bel risultato anche per i genitori, poiché cambieranno le abitudini di gestione del neonato.

Presumibilmente si ridurrà (ma non tantissimo) la quantità di ore che il piccolo vorrà trascorrere in braccio e si instaureranno nuove routine nella giornata del piccolo.

Tanti genitori aspettano con ansia questo momento, che indica il fatto che il neonato sta crescendo e si trova proprio in quella fase che determina il passaggio del piccolo da lattante ad infante.

Ma esattamente quando impara a stare seduto un neonato?

Quanti mesi dovrò attendere perché il mio bambino riesca a mantenere la posizione seduta?


Quando inizierà a stare seduto il neonato?

Veniamo subito al sodo, dicendo che un neonato solitamente impara a rimanere seduto ad un’età compresa tra i 4 e i 7 mesi.

Dalla mia esperienza posso dire che se a 4 mesi il bambino riesce già a mantenere la posizione seduta è molto precoce, mentre se il bambino imparerà a 7 mesi, allora è forse un po’ pigro.

Per mia esperienza, il mio piccolo Martin ha imparato a stare seduto una volta trascorsi i 5 mesi, ma posso affermare che a 4 mesi non aveva alcuna intenzione neanche di provarci.

Questi cambiamenti avvengono solitamente in maniera estremamente repentina, al punto che potrà accadere che il piccolo il giorno prima non ne voglia sapere, mentre il giorno successivo mantenga abbastanza bene la posizione seduta.

fasi di sviluppo del bambino
Fasi di sviluppo del bambino

Altra cosa da sottolineare è che il bambino all’inizio non sarà affatto stabile in quella posizione e dovrete avere 100 occhi, perché tenderà a dondolare e ribaltarsi in continuazione.

Col tempo però le cose migliorano nettamente e la posizione diviene via via più stabile.

Ad oggi Martin ha 7 mesi e mezzo ed è abbastanza stabile, nonostante possa ancora capitare qualche capitombolo.

A 8 mesi la stabilità nella posizione può definirsi appresa al 100% e il bambino sarà in grado di stare seduto sicuramente per alcuni minuti.


Come impara a stare seduto un neonato?

Non esiste un metodo infallibile per insegnare al bambino a stare seduto, anzi il mio consiglio è sì di stimolare il piccolo, ma senza mai esagerare.

Ogni bambino ha infatti i suoi tempi e mettere fretta al bambino può essere controproducente.

Lo stimolo è sempre ben accetto, ma tenete presente che il piccolo riuscirà a mantenere questa posizione solo quando il suo fisico ne sarà capace.

Ciò significa che solo quando il bambino raggiungerà la maturazione fisica necessaria, inizierà ad assumere questa posizione.

Ciò che potreste fare è quello di metterlo qualche minuto al giorno a pancia in giù sul lettone o su un tappeto morbido (Qui se volete trovate la nostra selezione di tappeti per gattonare).

quando impara a stare seduto un neonato

Questa posizione è per tanti bambini (ma non per tutti) abbastanza gradevole e stimola il rafforzamento dei muscoli della schiena.

Potreste iniziare per pochi minuti al giorno, sarà poi il bambino a dirvi con gemiti o lamentii quando è stanco di stare in quella posizione.

Col tempo potreste raggiungere i 10 minuti o addirittura i 20 minuti. Vi consiglio di porre davanti al bambino qualche giochino o qualcosa che catturi la sua attenzione, di modo che questo momento diventi ancora più piacevole.

Solo dopo il quarto mese i muscoli però potrebbero essere pronti ad assumere la posizione seduta, ma più probabile è che dal quinto mese il piccolo riesca a stare in quella posizione per pochi minuti e sempre con la necessità che voi siate nei paraggi, per bloccare le frequenti cadute.


Perché evitare forzature?

Il desiderio che il neonato assuma la posizione seduta non deve mai diventare una fissa eccessiva per il genitore.

Costringere il bambino ad assumere questa posizione quando non è ancora maturo per farlo, potrebbe causare dei danni al piccolo.

Il peso del corpo premerebbe infatti eccessivamente sulla schiena e, se i suoi muscoli non sono ancora abbastanza sviluppati, potrebbe essere deleterio per il piccolo.

Dunque ricordate sempre che lo stimolo è importante, ma mai raggiungere eccessi nelle forzature, perché ogni bambino segue i tempi a se più congeniali.


Quando preoccuparsi se il neonato non sta seduto da solo?

Come per ogni discorso in tema di neonati, quando vi si dice che il neonato ad una certa età dovrebbe essere capace di fare qualcosa, è sempre da prendere con le pinze.

Immagino che ogni genitore vorrebbe vedere suo figlio crescere e svilupparsi a regola d’arte e come insegnano i libri di pedagogia, ma raramente ciò si verifica.

Martin, ad esempio, è un bambino molto avanti nella motricità fine. Afferra gli oggetti e ci gioca già da molto tempo, ma è un po’ più lento sui movimenti più importanti, come il puntare le gambe nel tentativo di stare in piedi (o provare a farlo) o il mantenere la testa in posizione dritta da solo.

Ci sono bambino coetanei di Martin capaci di fare movimenti che lui ancora non riesce a compiere, ma tutte queste cose non devono preoccupare, perché vostro figlio vi stupirà da un momento all’altro, in maniera del tutto inaspettata, proponendovi un movimento che non pensavate fosse in grado di fare.

Diciamo che dovreste cominciare a porvi delle domande, se il bambino non stesse ancora seduto dopo i 9 mesi di età.

In quel momento è necessario consultare il pediatra e capire con lui quale possa essere il motivo che impedisce al bambino di mantenere quella posizione.


Quali sono i benefici della posizione seduta?

Se il bambino impara ad ottenere una buona postura mentre sta seduto, i vantaggi sono numerosi e alcuni di questi sono molto interessanti.

Riuscire ad ottenere una buona posizione si traduce in benefici nell’apparato muscolo-scheletrico del bambino, nonché in benefici psico-fisici per il piccolo.

Ecco quali sono i vantaggi principali nell’ottenimento di una posizione corretta:

  • Percezione, campo visivo e respirazione migliorano;
  • Sviluppo motorio e relazioni sociali ottengono vantaggi;
  • Il bambino aumenta la sua autonomia e senso di sicurezza;
  • Il bambino ottiene il massimo comfort e capirà quando sfruttare quella posizione per eseguire determinate attività;
  • Il passaggio dalla posizione sdraiata a quella seduta consente al bambino di continuare a rafforzare la sua muscolatura addominale e della schiena.

Ricordo sempre di non forzare mai le tappe e lasciare che i progressi del bambino avvengano nel modo più naturale possibile.

Ricordate infine che qualsiasi ritardo che pensiate possa essere sintomo di una patologia, va discusso il prima possibile con un pediatra. Solo lui conosce la storia clinica del vostro bambino e potrà aiutarvi a trovare la soluzione più adatta alle sue esigenze.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post recenti