Quanti pannolini deve bagnare un neonato?


Quanti pannolini deve bagnare un neonato

Se esiste una preoccupazione che assilla i neo-genitori nei primi giorni o nelle prime settimane di vita di un neonato è cercare di capire se il bambino stia assumendo abbastanza latte per le sue esigenze.

Non esiste un modo certo e preciso per determinare quanto latte il bambino stia assumendo, le uniche due soluzioni in questo caso sono il monitorare l’aumento di peso del bambino e il numero di pannolini che il neonato è solito bagnare.

Questi due fattori sono di estrema importanza, poiché sono gli unici due indicatori in grado di testimoniare lo stato di salute del piccolo.

E’ vero che il numero di pannolini che un bambino è in grado di bagnare è un fattore soggettivo, che cambia da bambino a bambino, ma è possibile cercare di quantificare in linea generale il numero di pannolini che il neonato dovrebbe sporcare.

Cerchiamo di capire insieme quanti questi siano. Vi propongo come prima cosa uno schema riassuntivo, approfondiremo poi ogni singolo punto.


Quanti pannolini sporchi in base all’età del bambino

Età del bambinoPannolini sporchi di urinaPannolini sporchi di feci
Primi giorni2/310 / 12
1° mesealmeno 67 / 8
2° mesealmeno 63/4
3° mesealmeno 61/2


I primi giorni di vita del neonato

Nei primi giorni di vita il neonato non bagnerà tanti pannolini di pipì, di solito arriva a bagnarne solo 2 o 3.

Il motivo è molto semplice: il bimbo in questa fase assume una quantità minima di latte, si inizia di solito con soli 20 ml, non avrà dunque la necessità di fare tanta pipì.

Per quanto riguarda le feci invece in questa fase è possibile che il bambino tenda ad espellere ad ogni poppata, la quale avviene di regola ogni 2 o 3 ore, ottenendo quindi un totale anche di 10 o 12 pannolini al giorno.


Il primo mese

Nel corso del primo mese del neonato le cose cambiano un pochino, perché il bambino andrà via via assumendo sempre più latte e avrà quindi necessità di urinare spesso.

Dovrebbe facilmente arrivare a bagnare il pannolino almeno 6 volte al giorno.

Per quanto riguarda le feci invece, soprattutto verso la fine del primo mese, il neonato dovrebbe aver assunto una certa regolarità e dovrebbe sporcare circa 8 pannolini al giorno, poiché anche le poppate a questo punto dovrebbero essersi regolate intorno alle 3 ore l’una dall’altra.


Il secondo mese

Nel secondo mese il bambino dovrebbe andare man mano migliorando la sua regolarità e inizierà a non defecare più ad ogni singola poppata.

Il numero di pannolini che dovrebbe arrivare a sporcare di feci si aggira intorno ai 3 / 4 al giorno.

Nulla cambia invece per la pipì, che dovrebbe essere sempre pari o superiore ai 6 pannolini al giorno.


Il terzo mese

Non cambia un gran che rispetto al mese precedente, se non per il fatto che le feci del bambino potrebbero divenire un poco meno frequenti con solo 1 o 2 casi al giorno.


Eccezioni che confermano la regola

Come abbiamo brevemente accennato all’inizio del nostro post, quanto detto poco fa può essere considerato una guida generale, ma non è certo applicabile a qualsiasi bambino.

Occorre infatti dire che i numeri di cui sopra si riferiscono ai bambini allattati al seno.

Il latte artificiale può infatti causare stitichezza nel bambino, che tenderà a liberarsi meno di frequente.

Non è raro imbattersi in neonati che non si liberano per giorni interi, a causa del latte artificiale.

Col latte del seno materno, il neonato può invece imbattersi nelle coliche, fastidioso problema dei primi 3 mesi di vita, ma di solito riesce poi ad evacuare in maniera abbastanza frequente.

Altro dato che bisogna considerare è che non tutte le mamme tendono a cambiare il pannolino con la stessa frequenza.

Alcune mamme cambiano il neonato non appena si accorgono che qualcosa è successo, mentre altre attendono che sia presente un po di cacca per sostituire il pannolino.

Qui le scuole di pensiero si scontrano. Dal mio canto, posso dirvi che mio figlio mai ha digerito di rimanere sporco, dunque io l’ho sempre cambiato non appena mi accorgevo.

Anzi devo ammettere (ma sono sicura di non essere l’unica) che spesso mi è capitato di cambiare ben 2 pannolini alla volta, perché il piccolo mi ha riservato qualche sorpresa subito dopo il primo cambio.


Conclusioni

Insomma spero che le mie sommarie indicazioni, vi siano state utili. Ovviamente non sono un’esperta del settore, ma questa è stata solo la mia esperienza con mio figlio.

Tenete sempre presente che sono cose che possono variare anche decisamente da bambino a bambino e che in caso di grossi dubbi solo un professionista (e non Google) è in grado di dissipare i vostri dubbi, quindi rivolgetevi ad un medico.


Potrebbe anche interessarti:

Recent Content

© 2020 Copyright Casa e Bimbi