Rapporto kg asciugatrice e lavatrice


Rapporto kg lavatrice e asciugatrice

Nel complicato mondo delle lavatrici e asciugatrici è sempre necessario fare attenzione a ciò che si compra e per quale scopo.

La questione è abbastanza semplice: questi elettrodomestici costano parecchio e hanno durate diverse. Occorre quindi soppesare bene la decisione d’acquisto concentrandoci parecchio sulle caratteristiche tecniche del prodotto.

E’ un compito arduo, perché ci si investe parecchio tempo e il confronto può essere complicato.

D’altronde però è ciò che noi stessi facciamo quando ci apprestiamo a scrivere una guida.

In questo settore ne abbiamo già scritte alcune (lavatrici classe A+++, Opens in a new tab.asciugatrici per non stirare Opens in a new tab.o lavatrici slimOpens in a new tab.) e tante ne scriveremo probabilmente in futuro, dunque possiamo aiutarvi a sciogliere alcuni nodi che magari attanagliano i vostri pensieri.

Questo è lo scopo che ci proponiamo oggi con questa guida, nella quale cercheremo di spiegare il rapporto tra la capacità di carico di una lavatrice e di una asciugatrice.


Capacità di carico di asciugatrici e lavatrici

La capacità di carico di una lavatrice o asciugatrice è uno dei fattori principali che ci guidano alla scelta del miglior modello adatto alle nostre esigenze, poiché indicano quanti vestiti la lavatrice e l’asciugatrice saranno poi in grado di lavare o asciugare.

L’analisi di questo dato ci permette di scegliere l’elettrodomestico ideale per le nostre esigenze, di modo da evitare che in una famiglia di 5 persone si acquisti una lavatrice da piccolo carico che permetta di lavare una quantità di vestiti ridotta.

Per orientarci possiamo considerare che la moderna tecnica di oggi è riuscita a creare lavatrici con capacità di carico sino a 12 kg, che è una quantità enorme e impensabile sino a pochissimi anni fa.

Stesso discorso vale per le asciugatrici.


Potrebbe anche interessarti:


Una cosa importante a cui pensare è però il rapporto tra la capacità di carico di entrambi gli elettrodomestici, perché possedere una lavatrice da 10 kg e una asciugatrice da 5 kg potrebbe essere parecchio scomodo, poiché saranno necessari ben 2 cicli di asciugatura ben poter asciugare il bucato appena lavato.


Kg lavatrice e asciugatrice: panni asciutti o bagnati?

Una delle questioni più discusse sulle lavatrici e sulle asciugatrici è come considerare la loro capacità di carico, perché gli abiti asciutti o bagnati hanno dei pesi nettamente differenti.

La risposta a questa domanda è molto semplice: in entrambi i casi i capi vanno pesati asciutti e non bagnati.

Per capire quanti capi troveranno spazio all’interno dell’elettrodomestico, basta quindi pesare i capi asciutti e si avrà subito una chiara idea della sua capacità di carico.

Certo la capacità di carico va anch’essa presa con le pinze, perché non ogni capo è uguale all’altro.

Se vi apprestate a lavare o asciugare ad esempio dei capi in lana, dovrete considerare il fatto che la lana da asciutta è molto voluminosa e occuperà in maniera molto rapida il cestello, mentre una volta lavata tenderà ad assorbire molta acqua.

In questo caso è dunque molto probabile che dovrete inserire una quantità di capi inferiore rispetto al solito.

Il carico massimo dell’elettrodomestico non indica infatti la quantità di capi che dovrete inserire al suo interno ad ogni lavaggio, ma solo il limite di capi da non oltrepassare.

Ciò significa che potrete tranquillamente fare dei lavaggi che non raggiungano quella dimensione di kg, anzi per la stessa salute dell’elettrodomestico è sempre meglio mantenersi un poco al di sotto di questa soglia.


Perché è importante considerare il carico massimo dell’elettrodomestico?

Considerare la capacità massima di carico dell’elettrodomestico è importante perché questi apparecchi sono stati costruiti per uno scopo preciso: lavare o asciugare quella quantità massima di capi.

Sovraccaricare l’apparecchio potrebbe portare a danni irreparabili o, nel migliore dei casi, ad un cattivo funzionamento dello stesso.

Capita spesso ad esempio, che l’asciugatrice non sia capace di asciugare i capi per il semplice motivo che sono stati inseriti all’interno del suo cestello una quantità di capi eccessiva.

Allo stesso modo dovrai anche considerare il fatto che ogni lavatrice o asciugatrice possiede anche un carico minimo (cosa che nessun produttore ti dice).

Per poter mettere in funzione uno di questi elettrodomestici saranno infatti sempre necessari almeno 1 o 1,5 kg di biancheria, perché una quantità inferiore potrebbe anche in questo caso mettere il pericolo il buon esito del ciclo di lavaggio o asciugatura.

Il motivo della presenza del carico minimo è che, durante il ciclo, i capi dovrebbero essere distribuiti uniformemente sul cestello, anche per una questione di equilibrio dell’elettrodomestico.

Se questo non accade, l’elettrodomestico si sbilancia e inizierà a vibrare anche con forza.

Queste vibrazioni non volute possono essere dannose e creare delle microfratture che mettono in serio pericolo la vita dello stesso.


Come e quanto caricare il cestello?

Per poter caricare correttamente il cestello dunque dovremo avere una chiara idea del peso dei capi.

Ma quanti di voi posseggono una bilancia davanti all’elettrodomestico pronta a pesare i capi?

Presumo (quasi) nessuno.

Il consiglio è dunque quello di riempire il cestello al massimo a 2/3 della sua capacità totale, cercando di non oltrepassare mai questo limite.

In questo modo il macchinario sarà sempre in grado di lavare o asciugare correttamente i capi, senza mai sovraccaricare il motore dell’elettrodomestico.

Cerca inoltre sempre di inserire nel cestello dei tessuti simili tra loro. Puoi ad esempio lavare gli asciugamani con i canovacci, i jeans con le t-shirt, le lenzuola con le federe.

Ciò agevolerà il funzionamento dell’elettrodomestico, che avrà un lavoro più semplice da svolgere.


Come scegliere l’asciugatrice adatta alla lavatrice?

Sulla base di quanto abbiamo appena detto, possiamo dunque dedurre che non si dovrebbero mai acquistare lavatrici o asciugatrici con capacità di carico diverse.

Il motivo è che dover fare più cicli di asciugatura per un solo ciclo di lavaggio è abbastanza seccante.

Se le capacità di carico sono le medesime però almeno in linea teorica non dovremo incorrere in questo tipo di problema.

L’esperienza mi porta però a darvi un consiglio diverso. Per quanto ne so (forse solo per il tipo o la marca degli elettrodomestici con cui ho avuto a che fare io) ho spesso notato come pur avendo due elettrodomestici con la stessa capacità di carico, spesso il cestello dell’asciugatrice era di minore dimensione.

Ho quindi due consigli da darvi:

  • Scegliete i due elettrodomestici dello stesso marchio, di modo che la modalità di calcolare le dimensioni del cestello sia sempre il medesimo. Spesso infatti ditte diverse calcolano lo spazio del cestello in maniera diversa: meglio evitare!
  • Se possibile, acquistate un’asciugatrice con una capacità di carico superiore di 1 kg rispetto alla lavatrice, quindi se avete una lavatrice da 6 kg, prendete un’asciugatrice da 7 kg, se la lavatrice ha 8 kg, prendete un’asciugatrice da 8 kg.

Perché il bucato pesato non trova spazio all’interno del cestello?

Anche la risposta a questa domanda è molto semplice: sei stato vittima del marketing delle case produttrici.

La tendenza è infatti quella di indicare una capacità di carico anche molto superiore a quella che effettivamente trova spazio all’interno del cestello, può quindi capitare che si pesi il bucato, ma questo non riesca a trovarvi spazio.

Una cosa che può un poco aiutare in questo caso è quello di affidarsi ai grandi marchi, che sono un poco più affidabili, anche se non sono una garanzia che tutto vada poi per il verso giusto.


Quanto pesa il bucato?

Se (giustamente) l’idea di pesare il bucato non vi solletica, ho pensato di proporvi una piccola tabella che indica (approssimativamente) il peso dei capi più comunemente utilizzati da asciutti, di modo che riusciate a farvi una rapida idea, sia di quale sia l’effettiva capacità del vostro elettrodomestico, sia di quale sia la vostra necessità, nel caso vi apprestiate a comprarne uno.

IndumentoPeso
Pantaloni jeans750 grammi
Jeans per bambini400 grammi
T-shirt da uomo220 grammi
T-shirt da donna150 grammi
Pigiama 400 grammi
Gonna250 grammi
Abito da donna450 grammi
Canovaccio 100 grammi
Trapunta doppia2000 grammi
Trapunta singola1000 grammi
Asciugamano viso500 grammi
Asciugamano mani200 grammi
Asciugamano ospite130 grammi
Lenzuolo singolo500 grammi
Lenzuolo doppio850 grammi
Federa 130 grammi
Scarpe 1500 grammi
Felpa con cappuccio450 grammi
T-shirt da bambino70 grammi
Maglia a manica lunga250 grammi

I pesi qui indicati sono ovviamente solo indicativi, perché ogni indumento è poi a se e può pesare diversamente da quanto indicato.

La tabella può però esservi utile per avere un’indicazione di massima del peso del bucato, in modo da orientarvi al meglio prima di riempire il cestello.


Soluzioni alternative al peso degli indumenti

Esistono ad ogni modo due ulteriori soluzioni che possono aiutarci a evitare di pesare gli indumenti prima di introdurli nel cestello.

La prima soluzione è quella di acquistare una lavatrice di ultima generazione, poiché alcuni modelli hanno in dotazione un sistema di auto-pesatura, che pesa gli indumenti man mano che vengono introdotti all’interno del cestello.

Un esempio anche abbastanza economico di queste lavatrice è il modello della Candy che vi proponiamo di seguito.

Offerta
Candy CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim a Carica Frontale, 7 Kg, 1200 RPM, 16 Programmi, A+++, Profondità 40 cm, Connettività NFC, Bianco Opens in a new tab.
  • La tua lavatrice smart con profondità ridotta 40 cm
  • Partenza ritardata
  • Programma lana, approvato da woolmark
  • Rilevatore peso delle dimensioni di carico per minimizzare la quantità di elettricità utilizzata, riducendo gli...
  • Connettività nfc

Un’ulteriore possibilità è quella di acquistare una lavasciuga, ovvero una lavatrice con integrata al suo interno un’asciugatrice.

In questo caso il problema non si pone proprio perché la lavatrice dopo aver lavato, procederà all’asciugatura senza bisogno di tirar fuori il bucato.

Se l’idea ti solletica, ti invito a dare un’occhiata alla nostra guida “Migliore lavatrice e asciugatrice”, dove troverai un elenco dei migliori modelli attualmente disponibili sul mercato.


Potrebbe anche interessarti:

Ultimo aggiornamento 2020-11-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Recent Content

© 2020 Copyright Casa e Bimbi